1

Siracusa I Templi Ellenici estetica spiritualità società

Siracusa I Templi Ellenici estetica spiritualità società

Siracusa  , da sempre ammirati celebrati e visitati per la loro magnificenza ,  vengono generalmente risolti come memoria di una architettura del sacro , protagonisti e manifestazione concreta del politeismo ellenico .

In realtà non sono essi i soli protagonisti , bensì uno degli elementi portanti che attenevano  alla cultura , al sentimento del sacro ed alla società del tempo, erano monumento alla divinità  non luogo esclusivo di culto.

Regolati da un sistema di norme comportamentali  e rituali complesse intercorrenti tra sacerdote fedele e divinità ,  inseriti in uno spazio anche politico della società greca ,  i templi erano lo specchio di  una società e un sistema di valori unico , interrotto dall’avvento del monoteismo cristiano.

Il nostro Itinerario dedicato , esplora e narra  altre modalità di lettura dei  templi , oltre la singola architettura . Si parla di culti , di  sacerdozio di politeismo e divinità , di estetica  di contesto ambientale e politico ,di urbanità , oltre una serie di curiosità sull’ordinario del templi tra usi e consuetudini, come il rito sacrificale , la gestione del tempio ,il sacerdozio.

Tempio di Apollo , Tempio di Atena  

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti :  340 7258473 – 345 7306841
WhatsApp340725847 

(Ideazione & Progettazione : Dott. Francesco Schillaci) 




Sicilia Sud Est itinerari rupestri da Siracusa a Ragusa

Sicilia Sud Est Itinerari rupestri da Siracusa a Ragusa

Siracusa Ferla Palazzolo Acreide Ispica Scicli.

L’area Sud Est della Sicilia (da Siracusa a Scicli ) nasconde un incredibile patrimonio culturale e naturalistico che ,nel suo insieme ,può trasformarsi in una serie di  tappe imperdibili per  viaggiatori culturali e naturalistici non convenzionali.

Il capitolo rupestre corrisponde ad una pagina  della storia dell’isola  poco nota , in genere appannaggio  di appassionati . Per chi invece desidera andare oltre il consueto previsto dalle visite turistiche “classiche” questa esperienza offre la possibilità di  apprezzare aspetti del territorio e della sua storia capaci di appassionare ed emozionare.

La tradizione  storica della  Sicilia orientale, ha da sempre attinto dalle culture d’oriente di Siria Palestina Egitto importando una tradizione cultuale e abitativa  abituata a ricavare spazi per usi diversi nella roccia calcarea o di arenaria. Oggi molte di queste memorie sopravvivono nelle strette valli carsiche che caratterizzano l’orografia calcarea dell’area geografica compresa tra Siracusa Ragusa ed Enna.

Proprio nell’area compresa tra Siracusa e  Scicli , fuori  dai circuiti di visita convenzionali, si trova un articolato complesso di beni culturali rupestri  poco visitati e poco raggiungibili . Coprono un arco temporale tra il IV secolo a.c. al XIII secolo, costituiscono uno straordinario contributo alla conoscenza della nostra cultura isolana oltre  che dell’ambiente naturale collegato. 

Antichi luoghi di culto , cappelle scavate nella roccia , icone bizantine o medievali , piccoli villaggi trogloditici , antichi luoghi di sepoltura questo ed altro divengono un’affascinante diversione rispetto mete già note.

Per raggiungere questi luoghi ameni ci si muove  in contesti naturali e ambientali di assoluto fascino esplorando declinazioni del territorio immerso nella splendida natura mediterranea.

Il Tour
Le località interessate  (non tutte) sono dislocate  su due provincie Siracusa città ( e dintorni) con Palazzolo Acreide , Ferla (Parco di Pantalica) e Ragusa con Scicli e Ispica . Lungo gli itinerari sono previste soste e commenti di siti di interesse.

Il Tour è consigliato (ma modificabile)  nelle seguenti opzioni:

Opzione Siracusa
1) Siracusa + Ferla
2) Siracusa  + Palazzolo Acreide  

Opzione Ragusa
Scicli – Ispica  

Per richiedere il programma di visite in dettaglio

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp340725847 




Siracusa Bizantina e Normanna architetture e fede

Siracusa Bizantina e Normanna architetture e fede

Nella consuetudine del turismo culturale archeologico di Siracusa  l’obbiettivo prevalente del visitatore è costituito dalle visite a tema.

La “Neapolis” di Siracusa  zona “ellenico romana” per eccellenza con il suo ricco patrimonio di evidenze archeologiche costituiscono la meta per eccellenza del turista in visita o di passaggio.

Ma sarebbe un peccato fermarsi solo a questo ,  Siracusa vanta un affascinante storia e repertorio architettonico dedicato ad altri “capitoli” della sua vita millenaria , e vi assicuriamo  assolutamente in grado di soddisfare e stupire il turista curioso ed il turista culturale.

Questo Itinerario introduce alla scoperta  del volto della Siracusa di epoca Bizantina VII-IX secolo e Normanna XI-XIII secolo lo fa conducendovi  alla scoperta di alcune affascinanti evidenze  architettoniche sia di superficie che sotterranee.  

In modo  “laico” la narrazione del tour mette in evidenza il collegamento tra fede, culto e le architetture su cui si innesta il filo conduttore e gli argomenti delle visite.

Architettura, Arte , Storia del culto cristiano ,storia della città e delle suemutazioni urbane  sono argomenti del tour.

Il Tour può  scegliere tra Siracusa centro, ed  anche Siracusa periferia. 

Tra le cose che vedremo : Chiesa  di San Nicolò dei Corsari , Cripta di San Marziano , Chiesa di San Tommaso Apostolo , Chiesa di San Giovanni Battista , Chiesa e catacombe di Santa Lucia, Basilica di San Focà. 

Opzioni
Tour Urbano
Tour Urbano + Tour Extra Urbano

Come Prenotare
Richiedi Preventivo  
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : ita 340 7258473 – eng 345 7306841
WhatsApp3407258473 




“Castrum Siracusa” itinerario storico urbano della città

[:it]“Castrum Siracusa” itinerario storico urbano della città

Siracusa tradizionalmente viene  vissuta, dal turista culturale , con visite a carattere archeologico , storico -monumentale suggerite e presenti in ogni  “lista on line” o manuale di viaggio che si rispetti . Nei fatti  trasformando il tour in una serie di spostamenti mirati ai  siti di maggiore importanza. 

Castrum Siracusa , presenta Siracusa  con un approccio alternativo  concentrandosi non sui monumenti e/o siti da visitare  , quanto organizzando la scoperta della città con un percorso ragionato e cronologico che racconti nell’arco di circa 1000 anni di storia lo sviluppo urbano della medesima .

Il racconto-tour parte con evidenze e sviluppo dei circa 27 chiilometri di mura ciclopiche che in epoca ellenica  cingevano Siracusa dal mare alla città alta , passando per la dislocazione dei suoi quartieri in epoca romana , con il  racconto dello sviluppo urbano del suo quartiere giudaico , il quartiere  della Neapolis , le aree destinate alle necropoli cultuali , i quartieri normanni , gli insediamenti monastici e chiesastici di epoca spagnola.

1000 anni di storia urbana per  svelare una immagine di Siracusa meno “didascalica”  ad ampio respiro e vedute panoramiche , lasciando  le singole visite monumentali al gusto e scelta del  viaggiatore stesso.

L’Elenco dei monumenti e dei siti ( facoltativi e non obbligatori) vengono forniti in fase di “Richiesta” sulla base del tempo selezionato e delle preferenze espresse compatibili al tema.

Itinerario urbano base durata h 2,40
Itinerario urbano avanzato durata h 3,40
Itinerario completo durata : full day.

Info generali 
Accompagnamento di tipo : Privato
Prenotazione on line : Obbligatoria 
Data: A richiesta (salvo indisponibilità)

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo   (senza impegno)
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 340 7258473 – 345 7306841[:]




Siracusa sotterranea la città celata tesori sepolti e misteri da svelare

Siracusa sotterranea la città celata tesori sepolti  e misteri da svelare
Siracusa centro – Siracusa periferia – Priolo – Riserva Naturale Plemmirio

Siracusa sotterranea nasconde nel sotto suolo veri e propri capitoli della Siracusa-la-citt-celata1storia millenaria della città .

In Sicilia, città di antichissime origini, nel susseguirsi dei secoli,  tormentate dall’operato umano , dalla natura del territorio e da drammatici eventi naturali , hanno  mutato aspetto a volte con trasformazioni radicali, consegnandosi oggi ai visitatori solo nell’ultima “edizione”.2018-08-13 10.19.30

Nel sottosuolo di Siracusa  grazie anche alla natura friabile  del sottosuolo sono stati stati scavati chilometri di gallerie utilizzati nei secoli con diversi scopi e destinazioni . Celati da ricostruzioni superiori , stratificazioni dovute a riedificazioni successive, trasformazioni od anche a tragici eventi naturali , giacciono  nascosti nel ventre della città  veri e propri tesori d’arte di storia di archeologia ed  antiche architetture .

Percorrere questi sentieri  “atipici” fuori dai circuiti  turistici convenzionali , regala al viaggiatore curioso una conoscenza  più approfondita  ed affascinante della storia anche remota della città  , permette di esplorarne da altra angolatura i 2018-08-13 10.24.37suoi trascorsi storici  tramite  testimonianze architettoniche e “curiosità” che lasciano piacevolmente stupiti.

Il Tour presenta e commenta un repertorio vasto e straordinario di beni e siti archeologici e storici in una alternanza di cave estrattive  sotterranee , pozzi  e siti produttivi di epoca greca , catacombe pagane e cristiane , sacelli bizantini , testimonianze  sepolte della cultura 2018-08-13 12.19.35ebraica , sepolture monumentali del V secolo , cripte medievali ,chiese delle origini  gallerie e cisterne di epoca greca utilizzati nel secondo conflitto mondiale come rifugi per la popolazione, rifugi e postazioni militari del secondo conflitto mondiale.

Il Tour può essere fruito nelle modalità
Tour base – durata 3 ore (Percorso urbano)
Tour  avanzato 1/2 giornata (Percorso urbano ed extra-urbano)
Tour integrale  giornata intera (Urbano extraurbano)

Itinerari correlabili e integrabili
Catania sotto Catania , la città sotterranea gallerie cripte e grotte   

Info generali 
Accompagnamento di tipo : Privato
Prenotazione on line : Obbligatoria 
Data: A richiesta (salvo indisponibilità)

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo   (senza impegno)
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 340 7258473 – 345 7306841

(Ideazione & Progettazione : Dott. Francesco Schillaci) 




Ortigia e Siracusa antica

Ortigia e Siracusa antica 

ORTIGIAUn itinerario “Classico” per  visitare e “raccontare” una delle più belle mete artistiche culturali e ambientali della Sicilia , Siracusa e Ortigia .

A Siracusa visiteremo le splendide vestigia storiche e archeologiche, in particolare  il parco archeologico della Neapolis  ricco delle sue testimonianze greche e  romane tra teatri arcaici retti , teatri greci e romani ad anfiteatro , l’anfiteatro romano  , le latomie , e le tracce dei mutamenti medievali sull’insediamento arcaico .
Ci addentreremo tra i più grandi complessi catacombali pagani e cristiani dell’isola , visitando le catacombe di  San Giovanni e quelle più piccole ma affascinanti di  Santa Lucia con le sue testimonianze di prima arte sacra su parete , visiteremo la prima “chiesa cristiana” ipogeica intitolata a San Marciano primo “vescovo” della urbe Siracusana in epoca paleocristiana.

Poi ci sposteremo  a Ortigia nelle viuzze caratteristiche del centro , per scoprire l’arte rinascimentale in Sicilia ammirando “l’Annunciazione”  di Antonello da Messina e le opere di pittura sacra del periodo “barocco” Siciliano con il  Minniti , allievo prediletto del Merisi (Caravaggio) nel bel palazzo dalle originarie architetture normanne modificate successivamente in aragonesi , noto come  “Palazzo Bellomo“.

Costeggiando il mare a est di Ortigia , passeggiando tra i resti delle fortificazioni spagnole anti pirateria, giungiamo all’imponente fortezza Federiciana  nota come Castello  Maniace. 

Il ritorno lo effettueremo passando ad Est del quartiere di Ortigia, inoltrandoci  nello stretto  dedalo di viuzze della più grande importante e popolosa delle giudecche della Sicilia medievale , alla scoperta dei suoi luoghi più rappresentativi come i bagni di “purificazione” ebraici (Mikvhe) la meschina , le antiche abitazioni con i segni della cultura ebraica del XV secolo.

L’itinerario si conclude con la visita alla splendida basilica di Santa Lucia dove all’interno è  esposto la decollazione di Santa Lucia del Caravaggio.

Se il tempo da disporre sarà sapientemente sfruttato potremo effettuare una piccola escursione lungo il fiume Ciane circondati  da una folta vegetazione di alto fusto e dalle rarissime piante di papiro.

Info generali 
Accompagnamento di tipo : Privato
Prenotazione on line : Obbligatoria 
Data: A richiesta (salvo indisponibilità)

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo   (senza impegno)
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 340 7258473 – 345 7306841[:]




Siracusa Storie di Ortigia la Giudecca di Siracusa tra terra e mare

Storie di Ortigia la Giudecca di Siracusa  – luoghi storia e riti tra terra e mare 
Siracusa – Ortigia  

Ci troviamo sulla porzione di territorio costiero  della Sicilia Sud Orientale
Un Itinerario di approfondimento nel cuore di Ortigia, narrandola dal periodo romano al “capitolo”spagnolo, scoprendone quartieri e vicoli meno battuti ma  densi di storia e storie da raccontare.

Le presenze ebraiche in Sicilia sono attestate a partire dal I secolo. Nelle varie dislocazioni territoriali sono state la  comunità più longeva e antica  presente sull’isola, sopravvivendo per XIV secoli alle  varie colonizzazioni succedutesi nel tempo.IMG_20190306_113034_resized_20190307_081849330

Hanno attraversato , adattandosi , la Sicilia romana e bizantina , in lingua greca, poi in lingua araba, l’omonimo periodo , incluso quello  normanno, sino alla drammatica espulsione consumatasi nella Sicilia spagnola sotto Isabella di Castiglia e Ferdinando II miqwedi Aragona  avvenuta nel giugno del 1492.

IMG_20190306_123337_resized_20190306_022651130Le “Giudecche”, luoghi in cui le comunità ebraiche si concentravano maggiormente, erano presenti  in moltissime località di diversa importanza e dimensione in Sicilia . Oggi sono testimoniate da miqweun vasto repertorio di antichi  manufatti , di architetture e di toponimi . In esse ed esse stesse, conservano tracce e memoria di una cultura autonoma originale e complessa , a testimonianza della integrazione di queste nel tessuto culturale, ambientale e umano dell’Isola maturate nell’arco dei secoli. 

A Ortigia  trovò sistemazione la “Meschita” di Siracusa una delle più importanti e popolose comunità IMG_1905ebraiche nella storia della Sicilia con IMG_20190306_114717_resized_20190306_022652439evidenze già attestate dal III secolo.

L’itinerario presenta il volto di una Siracusa diversa dallo stereotipo di visita consueto. Ripercorre la storia e le vie della  Giudecca Siracusana in Ortigia , racconta  con occhio “laico”  in una proiezione storico-ambientale , l’Aljama  nei secoli, con le sue consuetudini e le sue caratteristiche , svelando le tracce della sua presenza dei suoi antichi residenti  ed  i toponimi che ne rimangono a memoria  comparando la pianta urbana attuale con quelle precedenti già da epoca ellenica .

Tra le mete di visita , alcune straordinarie , nel sottosuolo del cuore di Siracusa ,  alla scoperta del “Miqwè” IMG_1903180px-Mikweh_di_san_Filippo_Apostolo“bagno di purificazione” tra i più antichi e affascinanti d’Europa di cui uno realizzato sulle rimanenze di un pozzo probabilmente di origine greca.

L’itinerario si articola in 2 modalità
Itinerario di terra
Itinerario terra e mare (Giugno-Settembre)

Info generali 
Accompagnamento di tipo : Privato
Prenotazione on line : Obbligatoria 
Data: A richiesta (salvo indisponibilità)

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo   
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 3407258473 – 3457306841

(Ideazione & Progettazione :Dott. Francesco Schillaci) 




Castelli e fortezze di Siracusa itinerario storico ambientale

[:it]Castelli e fortezze di Siracusa itinerario storico ambientale

Questo itinerario propone la visita e il racconto di Siracusa con un percorso inconsueto , si parte infatti dall’alto procedendo poi  a tappe verso il mare  . Lungo l’itinerario si identificano i “quartieri”  i siti storici e oggi  archeologici che hanno segnato  lo sviluppo della “Pentapoli”  Siracusana a partire dal IV secolFortezze-di-Siracusao a.c. Si termina sul mare della penisola di Ortigia con la fortezza di Maniace. 

Come detto si inizia dell’altipiano di Epipoli a mt 120 s.l.m. , una vista mozzafiato regala tutta la città di Siracusa  antica e moderna con un unico colpo d’occhio.

Scopriamo le straordinarie mura Dionigiane che lunghe 27 km cingevano per intero Siracusa e Ortigia e il Castello Eurialo o di Labadalo  straordinario e raro esempio in tutto il mediterraneo , di fortezza militare greca del III sec. a.C.

Stranamente questo capolavoro di ingegneria militare ante litteram ,da cui molte delle ingegnose soluzioni costruttive presenti , verranno poi  adottate  nella edilizia castrense ancora del  XVIII secolo , giace semi sconosciuto.
Non ci giungono notizie neanche da viaggiatori del tempo famosi come Houel , Brydon o Riedesel ,l’oblio sembra avvolgerlo da sempre , ancora oggi non figura tra le mete più gettonate.

Con i suoi oltre  15000 mq di superficie ed il complesso di  gallerie sotterranee ,  fossati e contro fossati ,  torri, camminamenti  e cortili interni , il castello di Eurialo dal greco euryalos – (chiodo dalla larga testa)  oggi costituisce  uno straordinario appuntamento da non perdere per una più chiara comprensione del periodo  arcaico della Siracusa greca , stimolante come conoscenza per tutti coloro che siano curiosi  di comprendere la evoluzione delle  architetture dei castelli in Sicilia. 

Non è escluso che  Federico II non abbia prelevato , in epoca della erezione del castello di Maniace ,taluni elementi e materiali , come era uso al tempo:

Il tour analizzando le due strutture la prima ellenica e la seconda medievale  prosegue il suo viaggio nel tempo e nella storia passando dalla Siracusa dei Tiranni sull’altipiano di Epipoli  a quello di un altro  monarca assoluto ma in epoca medievale , Stupor Mundi   alla storia  Federico II di Svevia , spostandoci sul mare di Ortigia e passando in rassegna le rimanenze delle altre fortificazioni come porta marina e la porta urbica  che cingevano la penisola , scopriremo il “suo” castello  ,realizzato dal suo architetto di fiducia Riccardo da Lentini praepositus aedificiorum edificatore per conto di Federico delle maggiori grandi fabbriche “quadrangolari”regie a lui intestate.

Info generali 
Accompagnamento di tipo : Privato
Prenotazione on line : Obbligatoria 
Data: A richiesta (salvo indisponibilità)

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo   (senza impegno)
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 340 7258473 – 345 7306841[:]




Navigando la Riserva marina del Plemmirio

Navigando la Riserva marina del Plemmirio
Porto grande  Penisola Maddalena punta della Mola Capo muro di porco   

Plemmirio mare e terraPenisola Maddalena è il nome della penisola a sud di Siracusa che racchiude con la linea di costa il Porto Grande della città.

A ovest è collegata alla terraferma con l’area dei Pantanelli, a nord cinge il Porto Grande, a est si sviluppa tramite Punta della Mola e Capo Murro di Porco.faro-capo-murro-di-porco

La penisola della Maddalena da terra e da mare include due riserve quella di terra e quella marina  chiamate Plemmirio .
parco-marino-del-plemmirioUn concentrato di mare, storia , natura , archeologia e ambiente  integrato  in una unica esperienza.

La storia ci riporta alla battaglia navale svoltasi qui nel 413 a.c. quando lo schieramento  navale Ateniese si scontrò con quello Siracusano nel quadro della guerra del La-pillirinaPeloponneso , ma potremo vedere da una prospettiva affascinante e commentare il castello di Maniace immaginandone la funzione di baluardo nella Siracusa medievale . Potremo spingerci all’ultimo conflitto mondiale con le batterie navali che proprio qui si affacciano,  anch’esse oggetto di visita (via terra) nel nostro itinerario .

 Spazio anche alla leggenda e al mito con la vista della grotta della Pillirina tappa immancabile in questo itinerario  come anche non potrà mancare la cava di epoca greca proprio sul mare, e dal quale molte delle architetture sacre della antica Siracusa presero vita.

Costa_sud_orientale_Sicilia_-_PlemmirioLa navigazione a lento moto e sotto costa , ci permette una visione originale della città e dell’ambiente circostante  senza escluderci (in estate) un bagno rinfrescante nello splendido mare della riserva. 

Info Generali:
Richiedenti minimo : n° 3 adulti

Prenotazione obbligatoria  
L’itinerario si compone di 2 parti (non vincolate)
Itinerario di Terra alla riserva Terrestre del Plemmirio
durata h.3 circa  
Itinerario di Mare alla Riserva marina del Plemmirio
durata h. 4 circa 

Come Prenotare
Richiedi /Preventivo   
Per altre info  
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it
Contatti :3407258473 – 3457306841
Whatsapp3407258473




“Prigioni di pietra”- Itinerario tra le latomie Urbane e Costiere di Siracusa

Siracusa – “Prigioni di pietra”- Itinerario tra le latomie Urbane e Costiere di Siracusa
Siracusa – Priolo – Palazzolo Acreide.

siracusa prigioni di pietraCi troviamo a Siracusa nell’area sud orientale dell’isola , filo conduttore principale , ma non esclusivo, di questo Tour sono le Latomie di Siracusa e dintorni. Attorno alle Latomie abbiamo realizzato un itinerario straordinario che sul filo conduttore di fornisce un originale spunto di visite e narrazioni storiche su Siracusa e gli immediati dintorni 

Della storia delle latomie denominate anche “prigioni di pietra” presentiamo in questo tour diversi piani di racconto e visita : quello  naturalistico, paesaggistico storico ed archeologico. Sullo sfondo vicende , cronache  drammi e personaggi nella storia della Sicilia greca, in un periodo compreso tra il V° e il IV° secolo a.c. ma come si vedrà non solo.

Latomia deriva dal greco ‘litos’ che significa pietra e ‘temnos’ taglio. dalla etimologia del nome si capisce che si trattava di antichissime cave di pietra gia in funzione a partire dal V° secolo a.c. , erano usate nella Sicilia greca per estrarre il materiale necessario alla costruzione di templi, strade e strutture destinate alla difesa.

Oggi corrispondono a luoghi bellissimi affascinanti e ricchi di contenuti ,spesso immersi in una natura rigogliosissima ,ci regalano scorci di panorami e punti di osservazione extra urbani e urbani straordinari e poco conosciuti (eccezione il famoso “Orecchio di Dionisio”) ma non solo anche contenuti e storia che dal periodo arcaico si spingono fino al secondo conflitto mondiale , ed in alcun casi fino ai primi del 1900.

La storia e le cronache del tempo,riportano fatti e vicende cruenti e drammatici legati ad esse , Cicerone le considerava un luogo sicuro dove poter rinchiudere i prigionieri più pericolosi, qui finirono drammaticamente i loro giorni i Cartaginesi catturati nel 480 a.C. ad Imera dal tiranno di Gela, Gelone e ancor piu drammatica la vicenda dei  7.000 Ateniesi scampati al massacro del fiume Asinaro del 413 a.C., e rinchiusi sino alla morte in esse ,con cui Siracusa umiliò Atene.

Le latomie della Sicilia Orientale per le drammatiche vicende a loro collegate o la loro spettacolarita  sono state narrate ,nei secoli ,da molti illustri testimoni del tempo , tra cui Diodoro Siculo, Polibio, Tucidide , Patrick Brydone, Jean Houel, Vivant Denon.

L’itinerario progettato da CTA Sicilia , si sviluppa in un percorso ad anello con Siracusa come fulcro geografico il percorso è modulabile in base alle preferenze (potrebbe non includere Siracusa centro o viceversa) tocca una serie di siti affascinanti sul piano ambientale che storico e archeologico , costieri come Punta mola ,Thapsos, con le spettacolari latomie costiere proprio sul mare , ma anche un percorso archeologico e architettonico nell’interno sui monti Climiti , con Palazzolo Acreide “la piccola  Siracusa” , sito Unesco di incomparabile fascino sia per la sua archeologia ellenica e romana che bizantina con i suoi ipogei cultuali , in paese invece assolutamente da commentare le architetture barocche delle sue chiese come la Basilica di San Paolo e la Basilica di San Sebastiano di cui sono  splendidi esempi.

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : 3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473

ngg_shortcode_0_placeholder[:]

Open chat
1
Benvenuti su CTA SICILIA. Richiedi programmi e costi direttamente sul tuo smartphone