Lu tempu di li Pirati i luoghi e la storia della pirateria a Catania

Pirati-a-Catania

Lu tempu di li Pirati i luoghi e la storia della pirateria a Catania 

Pirati-a-Catania«Vui mi pare che aviti poco cura a li fatti mei, che haio mandato multi literi, e mai non fu inpissibuli reciviri da voi uno signo di l’itera»
E’ il 15 aprile 1596 quando  Giuseppe Sancisa , schiavo ad Algeri , rapito in mare da pirati saraceni , scrive alla sorella implorandola di impegnarsi per riscattarlo.

Nel cinquecento il mare mediterraneo pullula di  cacciatori di prede siano essi pirati che corsari (con falsa patente). La costa Catanese Ionica non fa certamente eccezione , nella stagione “ideale” , da aprile a ottobre, diventa estremamente pericoloso per i residenti e per chi incrocia le acque di Catania con imbarcazioni e navi . Gli sbarchi nottetempo e all’imbrunire da parte di ciurmaglie saracene sono una costante, questi a piccoli gruppi armati si spingono all’interno della costa e ..attendono  le vittime lungo i sentieri di passaggio o assaltano piccoli villaggi rurali , il mercato della schiavitù è fiorente e rende molto, molto  bene.

L’itinerario della pirateria a  Catania scopre e racconta la costiera ionica di Catania , siti e luoghi coinvolti direttamente dagli sbarchi , visita e spiega le strutture  atte alla difesa ed alla vigilanza , un vasto repertorio di castelli , fortezze , torri  e garitte. Racconta  i sistemi di comunicazione , storie e ruoli di persone e personaggi che ruotavano attorno al mondo della pirateria , le vicende di alcuni dei pirati di origine siculo e  calabra che , convertiti , tornarono a  farci visita come predatori.

Un percorso affascinante , una declinazione della natura e storia dei luoghi di Catania che con il pretesto del tema  Pirateria, presenta  un vasto repertorio di manufatti di valore storico , piccoli approdi di pesca , e parchi naturalistici è marini della costa Catanese.

L’itinerario parte dal Castello Ursino nel cuore della città del XV secolo e prosegue lungo la litoranea fronte mare , tra torri di avvistamento urbane e litoranee , spiagge laviche , fortezze del XV secolo e antichi sentieri  (Timpa di Acireale)  raccontando la costa tra natura e storia sino al borgo di Riposto piccola frazione affacciata sul mare di Acireale.

Località raccontate : Catania centro storico, lungomare Catania , porticciolo di Ognina , Acicastello , Acitrezza, Capo mulini , Santa Maria la Scala , Riposto (Frazione Acireale) , Riserva della Timpa , Riserva delle Isole di Ciclopi

Richiedi  di partecipare
Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : ita 340 7258473 – eng 345 7306841
Whatsapp3407258473

image_pdfimage_print