Giarratana Bosco di Calaforno e Ipogeo – Monti Iblei

Giarratana Bosco di Calaforno e Ipogeo – Monti Iblei 

giarratanaL’itinerario si sviluppa  tra i monti Iblei,  in un paesaggio tipico di quest’area della Sicilia caratterizzato dall’andamento dolce dei rilievi, delle vallate nette che interrompono l’altopiano. Ci muoviamo tra piccoli borghi  non privi di un loro fascino autentico e integro , con tanti piccoli tesori architettonici da scoprire , i borghi  di Monterosso almo (presente nel club dei borghi d’Italia ) e Giarratana.

Destinazione principale il  bosco di Calaforno , una area boschiva di recente costituzione ed in predicato per divenire una riserva naturale,  appena arrivati scenderemo  su di un comodo sentiero immersi   in un  splendido bosco composto in prevalenza da pino d’aleppo e platani , un vecchio mulino  ci accoglie offrendoci alcuni scorci ed  elementi architettonici  e tecnici curiosi .
Quì  giace in posizione nascosta uno dei più importanti , affascinanti poco conosciuti , siti preistorici della Sicilia L’ipogeo di Calaforno una struttura sotterranea artificiale di epoca preistorica (tarda età del rame: 4.000-3.000 a.C.) unica nel panorama archeologico del mediterraneo.

L’ipogeo consiste nello sviluppo sequenziale e irregolare di 35 camere circolari e sub-circolari delle dimensioni medie di 2-3 metri che si snodano per più di 100 m.
L’accesso da una camera all’altra avviene attraverso una piccola apertura,  il rinvenimento di alcuni portelli fa supporre un utilizzo a sepolcreto nel periodo preistorico; mentre nel periodo greco è probabile che abbia assunto più una funzione di sepolcreto collettivo, una città dei morti in grado di contenere più di mille deposizioni.

Una meta quindi che da sola vale sicuramente la visita , inoltre l’area circostante è predisposta per una fruizione mediante tavoli e panche inseriti in un contesto naturale unico .

La visita prosegue e si conclude con la visita al lago artificiale di Santa Rosalia in un contesto naturalistico di grande suggestione con sponde  molto frastagliate all’interno di un’area boschiva che fa da cornice a questa meta  , proprio li vicino potremo concludere con una visita al piccolo santuario medievale intitolato alla santa  nobile fanciulla palermitana, nata nel 1130 e morta nel 1166.

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : ita 340 7258473 – eng 345 7306841
Whatsapp3407258473

image_pdfimage_print
1
Benvenuti su CTA SICILIA. Richiedi programmi e costi direttamente sul tuo smartphone
Powered by