1

I Lombardi di Sicilia e le enclave di lingua Gallo-Italica

I Lombardi di Sicilia e le enclave di lingua Gallo-Italica – Itinerario alla scoperta dei Borghi Siculo-Lombardi

Geograficamente il tour esplora (riferimento mappa geografica del sito) la Sicilia Nord e Sud Orientale e l’area geografica del Centro dell’isola.

Antefatto Agli inizi del periodo Normanno di Sicilia (XI XII) la parte orientale e centro orientale dell’isola conobbe una intensa fase migratoria proveniente dall’area Lombarda Piemontese e Ligure di lingua franca . Nacquero numerosi  insediamenti  “Lombardi”  dislocati secondo una precisa strategia a margine dell’area consolidata in mano Normanna. 

Promotrice di questo insediamento nonché fautrice di unioni e incarichi assegnati a nobili provenienti dall’area citata ed in particolare dal Monferrato, fu la giovane e piacente (30 anni meno dello sposo) Adelasia del Vasto degli  Incisa del Vasto, una “Aleramica”  congiuntasi in terze nozze con l’allora 60enne Ruggero I degli Houteville la Guichard Gran conte di Sicilia . Alla morte di questi ella divenne Regina reggente di Sicilia in attesa della maggiore età del figlio noto alla storia come Ruggero II Altavilla. 

In Sicilia Adelasia o Adelaide dietro una apparente fragilità si rivelò ben presto una giovane moglie prima e regina poi volitiva determinata  all’occorrenza feroce. Seppe dimostrare le sue doti di abile politica durante la sua reggenza di Sicilia. Apparteneva alla dinastia degli “Aleramici” antica famiglia feudale di origine e lingua Franca insediati nell’area settentrionale d’Italia il cui capostipite  fu Aleramo. Gli “Aleramici” articolati in numerosi rami dinastici vantarono nella Italia medievale un ruolo da protagonista, forti di potenti alleanze, vasti possedimenti con influenza e contatti con re ed imperatori erano considerati dai Normanni di Sicilia alleati preziosi. 

In questo Itinerario raccontiamo le vicende degli Aleramici di Sicilia e delle comunità Lombardo-Sicule a partire proprio dalle vicende di Adelasia e con essa altri noti e meno noti protagonisti della storia dell’Isola per oltre 2 secoli. Tra intrighi matrimoni politici , scontri battaglie tradimenti amori naufragati ed imprigionamenti  questo tour come in una trama letteraria prende vita raccontando castelli chiese mura arte collegati alle vicende, accendendo i riflettori su di un capitolo della storia e della geografia meno nota di una Isola di Sicilia mobile e rutilante.

Gli “effetti” di Adelasia oggi diretti ed indiretti e della sua politica di promozione sia familiare che territoriale sopravvivono sono visibili e riscontrabili . I borghi oggetto del tour sono tutti in varia intensità “portatori” della eredità diretta ed indiretta sia di Adelasia che dei Lombardi di Sicilia stabilitisi su questa isola.

L’eredita più originale è senz’altro costituita dal dialetto “Gallo Italico” (oggetto di studio) che con la sua fonetica  i suoi vocalismi e consonantismi perpetua la memoria delle origini franche saldate ancora oggi nelle consuetudini e nel dialetto  in uso. 

Contenuti e località dell’Itinerario : Il Tour e le visite previste si sviluppano su un filo conduttore e narrativo omogeneo che accompagnerà il viaggiatore lungo l’itinerario svelando una delle tante declinazioni inedite della Sicilia.

Le località
 selezionate sono coerenti con il tema del tour, sono “isole linguistiche” del dialetto gallo-italico sono collegate ai protagonisti storici del tour sono ricche di contributi culturali monumentali e ambientali.

Elenco Località : ME : Patti, San Fratello, Frazzanò, Mili San Pietro – CT/AG: Catania Paterno – Butera – EN: Aidone – Nicosia – RG:Noto antica Noto – SR : Siracusa – PA : Palermo 

Le visite previste permettono di scoprire angoli e prospettive di una Sicilia poco nota sicuramente poco raccontata e mostrata. L’elenco stesso delle località scelte o molti dei siti e visite previste risultano al grande pubblico sconosciute o considerate “marginali”. Alcune località invece sebbene conosciute saranno presentate con un “canone” di visita diverso dal convenzionale. Castelli Monasteri Cripte Folklore Lingua Cibo e curiosità saranno alcuni degli “ingredienti” di questo Tour  “conditi” da una narrazione questa invece omogenea e coerente.

Il dettaglio delle visite previste nel tour, visto l’elevato numero delle tappe , vengono forniti su richiesta degli interessati , qui citeremo solo alcune delle mete principali o di maggior rilievo. 

Articolazione del Tour: considerata la quantità dei siti e località coinvolti prevedendo che alcuni non possano (o osino ) aderire  al tour intero (peccato) coerentemente con l’argomento il tour si offre anche fruibile in singole opzioni.

Enti e soggetti coinvolti : Proloco enti ed associazioni locali coinvolte.

Autore dell’itinerario (ricerca e coordinamento) Dott. Francesco Schillaci Presidente di Ass. Cta Sicilia.
Un ringraziamento particolare per gli spunti e suggerimenti alla Dott.ssa Elisabetta Grigorieff

Pernottamenti e/o Trasporti : Pernottamenti: CTA Sicilia non si occupa di pernottamenti tuttavia può segnalare le tappe-sosta convenienti in funzione degli itinerari scelti  – Trasporti Cta Sicilia  non si occupa di trasporti tuttavia per gruppi gia formati può suggerire vettori di fiducia . 

Info Generali
Il Tour
 è attivabile con min 4 adulti 
Il Tour prevede un accompagnatore per la durata. 
Il Tour è opportuno venga prenotato con largo anticipo rispetto la data di esecuzione 

Seleziona l’opzione di Interesse
Tour integrale Durata Totale gg 6
Opzioni Tour in frazioni: 
Tour Provincia di Messina : Patti , Frazzanò , San Fratello, Mili San Pietro 
Durata 1 gg 
Tour Provincia di Catania /Agrigento : Paternò + Butera 
Durata 1gg
Tour Provincia di Enna : Aidone – Nicosia
Durata 1 gg Giornata 
 Tour Provincia di Ragusa: Noto antica – Noto
Durata 1 gg 
Tour Provincia di Siracusa : Siracusa
Durata 1/2 giornata 
Tour Provincia di Palermo : Palermo
Durata 1 gg 

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – info@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473




Sicilia Nord Orientale Tour dei Borghi Storici

Sicilia Nord Orientale Tour dei Borghi Storici

Milazzo – Rometta –  Castroreale – Novara di Sicilia – Montalbano Elicona 

Tesori di Sicilia da visitare e scoprire nell’entroterra.

Ci troviamo nell’area Nor Orientale dell’isola  dove una lunga teoria di piccoli borghi disposti poco a monte della costa regalano scenari cultura e atmosfere  tutte da scoprire .

L’Isola per tradizione millenaria cela il meglio di sé al suo interno protetta dalla sua natura montuosa e dai suoi altipiani, in aggiunta ama servirsi  di una non facile rete viaria interna. Eppure anche questa diviene elemento culturale di inestimabile valore, un viaggiatore che le percorra aggiungerà sapore e gusto alla esplorazione del territorio con curiosità locali  e vedute mozzafiato .
 
Questo itinerario esplora e commenta storia arte cultura architettura natura dei borghi più significativi  di questa area geografica della Sicilia , muovendoci tra  la fascia costiera tirrenica e alto collinare della Sicilia Nord Orientale conosceremo gli ambienti dei Monti Peloritani e Monti  Nebrodi con il mar Tirreno sullo sfondo.

Nei secoli passati il “Val Demone”  fu interessato da movimenti di genti , infeudamenti  e micro migrazioni. Colonizzazioni successive hanno reso oggi questa area della Sicilia preziosa sul piano culturale . A testimonianza  di ciò i numerosi borghi e villaggi che come musei a cielo aperto, proteggono arte cultura e tradizioni locali. Qui tra valli e colli resistono  antiche reti viarie  eredità delle “vie peregrinorum” di sopravvivenza medievale utilizzati da pellegrini  che per fede le percorreva per giungere all’imbarco di Messina verso i luoghi santi.

Architetture militari religiose e conventuali , arte e architettura sacra , una natura straordinaria si alternano senza soluzione di continuità  regalando leggende storie e visioni che raccontano un’altra Sicilia , fuori dalla liturgia del turismo classico.

L’Itinerario può articolarsi in visite singole con approfondimenti “verticali” o a tappe , oppure può essere inserito all’interno di itinerari di viaggio già preordinati, offrendo affascinanti “fuori rotta”.

I borghi principali oggetto di visita sono: Milazzo Rometta  Castroreale Novara di Sicilia Montalbano Elicona, più i villaggi minori  .

Milazzo Medievale e  Capo Milazzo
La cittadella medievale di Milazzo , sito originario di fondazione è un tesoro da non perdere. Dietro quello che viene definito “castello” si cela un articolato complesso fortificato  medievale espresso in una serie di cinte concentriche realizzate in fasi successive , Normanni Aragonesi e Borbonici svelano tra queste mura ,trabocchetti ,trappole e architetture difensive appassionanti anche per i non cultori del genere .
Capo Milazzo è l’anima naturalistica di Milazzo, un promontorio che prepotentemente  fende il mare su di cui insistono una serie di itinerari immersi nella natura mediterranea che svela un ambiente naturale e marino che lascia il segno.
 
Rometta
 ultima “capitale” Bizantina di Sicilia il borgo storico racconta una pagina della storia isolana poco nota ai più , protegge una rarità architettonica di fattura bizantina dalla originale architettura , memoria del cristianesimo ortodosso espresso in questo che fu l’ultimo ridotto cristiano  prima della conquista araba,  si esplorano anche  i suoi ipogei e altre testimonianze della sua medievalità.  

Castroreale , piccolo borgo  delizioso arroccato su di un colle ricco di alcune interessanti testimonianze delle comunità giudaiche di Sicilia e architetture militari convertite a strutture cristiane.

Novara di Sicilia presente nel club dei borghi più belli d’Italia ,immersa nella natura , all’ombra del  cosi detto “Cervino di Sicilia” il puntuto rilievo montuoso facilmente identificabile da osservatori sia nelle Madonie che dai Peloritani , “Rocca Salvatesta” cosi si chiama oggi è luogo ideale per appassionati trekker . Un borgo  nel cui dedalo di piccole e strade medievali capita di perdersi non solo geograficamente ma anche nella memoria . Una rassegna di impianti chiesastici  ci guida alla scoperta delle tradizioni e delle società che si avvicendarono in questi luoghi . Laicamente viste oggi corrispondono a “contenitori di pregio” dove gusto stile tecniche e tradizioni locali sono espresse . Da non mancare  il mulino ad acqua del 1300,  ancora oggi in funzione con ottimo macinato di grano.

Montalbano Elicona e Rocche dell’Argimusco presente anch’esso nel club dei borghi più belli d’Italia , questo borgo storico merita da solo l’onore e l’onere di una visita approfondita . Un concentrato di  Storia Natura e Misteri come Montalbano Elicona richiederebbe un’attenta narrazione più che una semplice visita turistica . Oltre alla bellezza del Borgo medievale ciò che rende affascinante questo borgo è il complesso di coincidenze e commistioni  composto da alcune anomalie architettoniche presenti in chiese e castello , alcuni segnali e simboli esoterici, personaggi della sua storia , ed un’area naturalistica (Rocche Argimusco) definita la “Stonhenge” Siciliana densa di misteri ed atmosfere , tutti ingredienti di una “ricetta” che , se assaporata, può fare la differenza tra una normale visita ed una esperienza di viaggio affascinante.

L’itinerario si presta alla possibilità di frazionamento in base alle esigenze personali e dei propri itinerari di viaggio . Può divenire esso stesso un itinerario a se oppure essere richiesto a tappe abbinate.

Opzioni possibili: 
Milazzo – Capo Milazzo – Rometta 
Milazzo – Castroreale – Novara di Sicilia – Montalbano Elicona 
Milazzo – Capo Milazzo – Montalbano Elicona
Milazzo – Capo Milazzo  – Castroreale 
Milazzo – Capo Milazzo – Novara d Sicilia 

Per richiedere il programma di visite in dettaglio

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti :  340 7258473 – 345 7306841
WhatsApp340725847 




Sicilia Orientale Tour Sulle Orme di Bisanzio Itinerario tra storia architetture arte culto e natura

Sicilia Orientale Tour Sulle Orme di Bisanzio Itinerario tra storia architetture arte culto e natura
Siracusa Catania Messina

Uno tra i più interessanti itinerari dedicati alla scoperta della Sicilia Est versante Ionico un filo conduttore una storia appassionante tre città i loro dintorni , e le tre aree naturalistiche collegate, icona di quest’area geografica e culturale dell’isola

Il tour è perfetto sia  per chi , in procinto di visita in questo versante della Sicilia, voglia scoprirla sotto una nuova veste , sia per chi voglia  dedicarsi alle visite  turistiche “classiche” (Etna, Siracusa greca, Taormina) coniugandole con tour  urbani ed extraurbani in una modalità di esplorazione meno convenzionale.

Nell’immaginario collettivo del viaggiatore alle parole Grecia e Sicilia corrispondono visite ai teatri ellenici , le acropoli, i templi,  gloriosi resti della colonizzazione greca avvenuta tra l’VIII e VII secolo a.c. eppure in  Sicilia lingua e cultura greca sono  andati ben oltre , a partire dal VI-VII  secolo con il capitolo “Bizantino” si aprì sull’isola una stagione storicamente tumultuosa con  uno straordinario lascito in termini  di patrimonio culturale oggi poco conosciuto.

Testimonianze , insediamenti  arte e architettura d’Oriente in Sicilia  possiamo trovarle nel Val Demone (attuale provincia di Messina) con le bellissime architetture dei  Cenobi “Basiliani”  del monachesimo ortodosso,  nel Val Di Noto  (Provincia di Catania e Siracusa) troviamo con fatica “strane”  chiese circolari dal tetto a cupola  “triconche” o tricore ,  tra la provincia di Siracusa e Ragusa (tavoliere Ibleo)  in località come Ferla , Sortino , Lentini scopriamo inmmersi nella natura siti rupestri  , minuscole chiese e oratori scavati nella roccia calcarea , luoghi dediti all’ascetismo di provenienza Siriaca e Egizia , luoghi in cui sopravvivono straordinari cicli pittorici di arte figurativa sacra realizzata da monaci-pittori
I centri storici 
anch’essi non fanno eccezione , a Siracusa con uno straordinario ciclo pittorico di arte figurativa bizantina protetto nel sottosuolo a Catania con il suo itinerario  architettonico e pittorico dal VII al IX secolo a Messina con una originale architettura religiosa medievale conservata nell’antica quota di Messina ante terremoto 1908.  

L’itinerario svela tutte queste, ed altre ,testimonianze di questa cultura d’oriente l’evoluzione dei suoi insediamenti , la sua arte , luoghi di culto , la liturgia  il contesto storico,  la società e il territorio al tempo di queste vicende , alternando itinerari e scorci nei luoghi più belli e fascinosi dei centri storici urbani coinvolti come delle aree naturalistiche limitrofe. Non saranno trascurate informazioni su storia monumenti e siti di rilievo coincidenti con le tre città oggetto del Tour 

Il tour  può  svolgersi tappe o essere fruito in frazioni ,  sebbene il meglio di se lo offre nella versione integrale .Le visite urbane e naturalistiche dove possibile rispettano la cronologia della storia e dei siti  dal  VI al XIII (Sicilia Bizantina Araba Normanna )  di questa cultura “d’oriente” di Sicilia. 

Luoghi del Tour: Siracusa centro storico , Lentini , Riserva Naturale di Pantalica , Ferla – Catania centro storico , Parco fluviale dell’Alcantara , Castiglione di Sicilia  – Messina centro storico , Fiumara d’Agrò,  Castelvecchio Siculo , Savoca.

Opzioni tour :
Tour Siracusa durata 1/2 o 1 giornata
Tour Catania durata 1/2 o 1 giornata
Tour Messina durata  1/2 o 1 giornata 
Tour Integrale  durata gg 3 

Info generali 
Accompagnamento di tipo : Privato
Prenotazione on line : Obbligatoria 
Data: A richiesta (salvo indisponibilità)

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo  
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 340 7258473 – 345 7306841




4 Tappe per Federico

 Tour dei Castelli di Federico  – Sicilia Orientale
Montalbano Elicona, Milazzo , Catania , Siracusa

In Sicilia in qualunque  città paese borgo in cui ci si rechi , CastelloMater Ecclesia  sono l’ideale punto di partenza per approfondire  origini , storia e identità del luogo di visita .

Questo itinerario esplora Catania  Milazzo Siracusa e Montalbano Elicona .  Partendo del Castello immaginando lo sviluppo urbano di ognuna  delle quattro località in epoca medievale e confrontandole con l’attuale configurazione urbana.

4  le località della Sicilia Orientale scelte tra le più particolari per storia , ruolo e peculiarità ambientali e urbane coincidenti con  4 tipologie di castelli, straordinari per architettura , contesto e originalità edificatoria. Rispettivamente un Castello-Palazzo un Sollacia una  Cittadella fortificata un  Castello in plano da questi è possibile estrapolandone storia e sviluppo, comprendere  l’impianto urbanistico dei luoghi oggetto di visita e la loro storia.

Il filo conduttore della narrazione di questo itinerario sono Federico II a cui la Sicilia deve uno tra i suoi capitoli storici , e oggi monumentali, tra i più affascinanti di Svevia e Riccardo da Lentino suo architetto e uomo di fiducia  incaricato da Federico come “Prepositus Novorum Hedificiorume promotore dell’architettura  castellare di origine Normanna in Sicilia.

La narrazione sul tema “Castelli” esplora elementi originali su Riccardo da Lentino con notizie sulle sue origini poco note e sulla sua formazione tecnica , ed il rapporto che legava Federico e il suo Protomagister di fiducia, testimoniato dalla fitta corrispondenza tra i due , da cui emergono passioni comuni come la caccia, punti di vista condivisi  sulle soluzioni architettoniche da adottare  , la scelta dei luoghi funzionali allo scopo per la  realizzazione di nuovi castelli o della ristrutturazione dei “vecchi”.

Gli usi e le consuetudini  all’interno dei castelli Normanni e Federiciani  , la guarnigione , i regolamenti del “personale” il castellano, 

 gli armamenti in dotazione  ai castelli  Siciliani Normanni e Svevi del XI- XIV secolo e le urbanità del tempo

Cosa Vedremo in sintesi : Castello Ursino, mura e quartiere medievale di Catania, Castello di Montalbano Elicona quartiere medievale di Montalbano Elicona e l’Altipiano dell’Argimusco con le sue straordinarie sculture di pietra , Castello di Riccardo e cittadella Militare di Milazzo , l’originario insediamento medievale di Milazzo , Area Naturalistica di Capo Milazzo  Castello di Maniace e quartiere medievale di Ortigia tra le vie meno conosciute di Ortigia e la giudecca storica con i siti di culto..

L’itinerario può essere richiesto  nelle seguenti opzioni :
 Itinerario h.3,00  (Indicare una delle località)
 Itinerario  Montalbano + Milazzo – full day 
 Itinerario Catania Ursino + Siracusa Maniace – full day

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo  
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 3407258473 – 3457306841




Messina, Itinerario Italo Greco in Sicilia gli antichi cenobi Basiliani

Messina , Itinerario Italo Greco in Sicilia gli antichi cenobi Basiliani 
Messina- Itala – Casal Vecchio Siculo – San Fratello –  Frazzanò , Mili San Pietro  

Siamo nella provincia di Messina  ci muoviamo tra messina città ed una lunga una teoria di piccoli borghi minori ma di estremo fascino  compresi tra parchi naturalistici dei monti Peloritani , i Nebrodi ed il  mare Ionio .

Itinerario alla scoperta dell’area del Messinese fuori dalle mete e tappe turistiche convenzionali, i temi l’arte e le architetture hanno per argomento il Monachesimo d’oriente di lingua greca in Sicilia già dal VII secolo  e culto ortodosso e le prime architetture chiesastiche Normanne dell’area.

Il Tour racconta  un capitolo della storia architettonica  e culturale della nostra isola poco nota ed estremamente affascinante testimoniata da straordinarie quanto rare architetture chiesastiche a metà tra fortezze e chiesa-monastero.  Ancora oggi questi capolavori d’arte e architettura religiosa risultano poco noti al grande pubblico  eppure sono visitati studiati e pubblicati da storici e accademici di provenienza estera.10310096_540730772728688_3188872643569294755_n

Antefatto: Quando nel 1061 i Normanni sbarcarono sulla spiaggia Messinese trovarono in tutta l’area geografica del Val Demone una consistente presenza di  etnia greca già stabilitisi  a partire dal  VII secolo e divenuti  più consistenti tra il IX e l’XI.

Il primo secolo di permanenza normanna vide le comunità greche radicate sul territorio  in particolare quelle composte dai monaci di lingua greca e rito greco ortodosso essere destinataria di  ampi vantaggi e privilegi,  questi si trasformarono rapidamente in una fioritura di Monasteri o Cenobi “Basiliani”  dislocati inIMG_3421 prevalenza nella area orientale dell’isola . Oggi divenuti oggetto di studio si  caratterizzano per  forme  architettoniche e decorazioni artistiche  uniche nel loro genere.

Questi cenobi “armati” , sorsero  con scopi quali la  diffusione del cristianesimo  bisanzio 007(greco ortodosso)  sulle aree già grecofone ,  controllo e presidio del territorio sulle limitrofe aree di composizione e fede islamica.

Posti su alti passi o sul fondo delle  fiumare con l’esigenza di difendere e difendersi , le soluzioni architettoniche adottate  furono la mediazione costruttiva tra chiesa e castello fortificato

 Oggi i  rari Monasteri  sopravvissuti IMG_9525si offrono non solo come straordinari esempi di architettura con “contaminazioni” che testimoniano splendidamente la multiculturalità del tempo con matrici bizantine arabe e normanne,  ma anche come  testimonianza di una cultura d’oriente radicata in questa parte della Sicilia per circa 7 secoli e poi scomparsa o soverchiata dal sopravanzare di una architettura continentale, la lingua latina ed il  cristianesimo “romano”.

bisanzio 011L’itinerario le visite ed il racconto prendono  spunto  dalla visita a  6 straordinari  monasteri  greci, uniche reliquie  architettoniche sopravvissute ancora leggibili nei loro caratteri originali ,  sono:  Cenobio  Santi Pietro e Paolo di Itala , Cenobio Santi Pietro e Paolo d’Agrò , San Filippo di Frazzanò , I tre Santi di San Fratello , Santa Maria di Mili ,  Santa Maria della Valle 

Il racconto lungo il tour  è dedicato a questa  pagina di storia Siciliana , di questa presenza Italo IMG_3430 Greca e sulle vicende che videro nello spazio di circa 7 secoli nascere , fiorire e scomparire  questa pagina della nostra  cultura in terra di Sicilia . La cultura Normanna  quella Greca , il culto Cristiano D’Orientale , le architetture originali , il contesto storico e ambientale , il l’organizzazione dei cenobi a Messina.

IMG_3532Dal punto di vista ambientale ci inoltreremo  lungo un percorso tortuoso fuori dalle strade di collegamento ordinario ma  di straordinario valore paesaggistico e ambientale delineato all’orizzonte dai lavici profili dell’Etna , dai rilievi Calabri ad bisanzio 045est , e dalle Isole Eolie a nord. 

Per la  dislocazione geografica dei siti ed in considerazione delle località complessivamente interessate , il tour  di una giornata, può essere richiesto nelle seguenti modalità:

Contenuti località dell’Itinerario Il Tour e le visite previste si sviluppano su un  filo conduttore e tema narrativo omogeneo  che accompagnano il viaggiatore lungo tutto l’itinerario cercando di presentare una Sicilia “Greca” con sul piano del culto delle architetture e delle peculiarità con continuità storica.

Info Generali
Il Tour è attivabile con min 4 adulti
l’itinerario per la sua articolazione può essere richiesto in forma integrale o frazionato 
Opzione Itinerario Integrale
Durata gg 3
Opzione Itinerario Nord : Cenobio Tre Santi  – Cenobio San Filippo
Durata  1 gg 
Opzione Itinerario Sud : Cenobio S.P.Paolo D’Agrò – Cenobio S.P.Paolo Itala
Durata 1 gg 
Opzione Itinerario Costa Ionica : Cenobio Mili San Pietro – Cenobio Santa Maria della Valle
Durata 1 gg

Località e siti turistico ambientali interessati dal Tour : Parco dei Nebrodi , , San Fratello , San Marco D’Alunzio, Borgo Savoca, Gole la Santissima, Riserva Naturale Orientata Fiume di Nisi  , Messina 

Articolazione del Tour  in relazione alla storia da raccontare , considerata la quantità dei siti e località coinvolti abbiamo coerentemente con l’argomento suddiviso il tour anche in frazioni.

Enti e soggetti coinvolti : Proloco enti ed associazioni locali coinvolte.

Autore dell’itinerario (ricerca e coordinamento ); Dott. Francesco Schillaci Presidente di Cta Sicilia. 

Pernottamenti e/o Trasporti 
Pernottamenti: CTA Sicilia non si occupa di pernottamenti tuttavia può segnalare le tappe  più convenienti in funzione degli itinerari scelti 
Trasporti CTA  non si occupa di trasporti tuttavia per gruppi gia formati può suggerire vettori di fiducia. 

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo  
 Info rapide WhatsApp 3407258473
Contatti : 3407258473 – 3457306841




Tour dei castelli nella valle dell’Alcantara

Tour dei castelli nella valle dell’Alcantara
Calatabiano – Motta d’Affermo – Gaggi  – Francavilla di Sicilia – Castiglione di Sicilia.

castelli tour alcantaraCi troviamo nella provincia di Messina a confine con quella di Catania
La valle imbrifera dell’Alcantara posta nella Sicilia nord orientale tra le  provincie di Messina e Catania, ospita sul fondo valle l’omonimo fiume alimentato in periodo invernale dalle acque010-010 piovane dei Monti Peloritani ad est, dei Monti Nebrodi a ovest e dal complesso lavico dell’Etna.

La valle  è stata da epoca remota, via di penetrazione , rifugio e transito di antiche popolazioni che dal mare del versante ionico si muovevano  verso l’interno , ciò spiega molti degli  insediamenti sorti e sopravvissuti ancora oggi , a fronte di altri  scomparsi nell’oblio nell’arco di secoli.

Castello di Castiglione di Sicilia_010Nel medioevo , epoca araba e successivamente  periodo normanno , la posizione strategica della valle  determinò Castelluzzo,_vista_dalla_Solecchia_di_Castello_Laurial’edificazione di strutture  militari come oppidum , castrum e castellum ,perfettamente  integrate nella natura fluviale e geologica della valle, furono infatti eretti  sugli alti costoni a picco sul fondo valle  capaci di  “dialogare” tra di essi comunicandosi  efficacemente i movimenti sospetti nella valle sottostante.

Il percorso si snoda a tratti  in un ambiente naturale di straordinaria bellezza e suggestione, tra la natura rigogliosa della valle dell’Alcantara caratterizzata da un ponte-san-nicola-parco-alcantarafondo valle segnato da lave basaltiche  su cui scorre il fiume Alcantara .Lungo l’itinerario  la visita di alcuni borghi diviene necessaria,  in particolare per apprezzare alcuni elementi architettonici e storici di valore.

La visita dei castelli , date le condizioni diverse in cui soggiaciono , avviene in forma convenzionale per alcuni , per altri in modalità escursionistica . Il tour prevede visite di elementi di interesse di non facile SS._Pietro_e_Paolo,_Campanile_ex_Torre_Normanna_(particolare)individuazione  in forma autonoma tra cui  il piccolo ponte romano , la cascata verticale , la basilica bizantina , il monastero benedettino , le forre laviche dell’Alcantara alto.  

I castelli si presentano alcuni in condizioni residuali ma esplorabili  , di altri troveremo ruderi  inseriti in contesti ambientali di grande suggestione ,altri ancora in buono stato di conservazione o ben recuperati . chiesa-di-santa-domenicaIl fascino dell’itinerario stà proprio nella varietà e nelle atmosfere che il tour regala, anche grazie alla scoperta di tesori naturalistici e storici non compresi nelle tratte del turismo commerciale. 

I percorsi sono  misti , brevi tratti in strada asfaltata , tratti in sentieri naturalistici bordo fiume , tratti  inTorre_U_Cannizzu_e_sottostante_camminamento quota  sui crinali in terra battuta limitrofi il fiume stesso .
I ponti saranno oggetto anch’essi della narrazione del resto Al-Qantarah in lingua araba indicava  “ponte” struttura fondamentale in epoca per il Chiesa_di_San_Nicola,_ingressotransito dei viandanti da sponda a sponda ,ne troviamo di fattura romana e di epoca medievale lungo il corso della valle.

Località di visita :  Tratti del Fiume Alcantara alto – Calatabiano – Motta Camastra –  Gaggi – Francavilla di Sicilia – Castiglione di Sicilia
Castelli da esplorare  : Castello di Calatabiano , Castello di Motta Camastra , Castello di Francavilla,  Castello di Castiglione, Torre di Castiglione .
Da scoprire oltre : Crocifisso ligneo del Gagini , Forre dell’Alcantara alto , Basilica bizantina ,Herbarium Monastero Benedettino , Chiesa barocca di Gesù e Maria – Chiesa medievale di San Nicola , Basilica Madonna della Catena , Torre santi Pietro e Paolo,  Tombe francavil03rupestri di Castiglione,
Caratteristiche dell’itinerario a tratti , escursionistico turistico con alternanza di fondi naturali , terra battuta.
Abbigliamento consigliato: scarpe trekking o tennis con fondo scolpito , zainetto , acqua personale , berretto , anti pioggia , (telo bagno in estate)

Come Prenotare
Richiedi /Preventivo   (senza impegno)
Quote individuali  sul tuo smartphone?  con WhatsApp al 3407258473
Per altre info  
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it
Contatti :3407258473 – 3457306841
WhatsApp3407258473




Da Sinagra a Ucria Itinerari medievali nel Val Demone

Da Sinagra a Ucria Itinerari medievali nel Val Demone tra pietre e memorie
Ucria – Castania – Borgo Martini – Sinagra

itinerari medievali val demoneIl Val Demone , è stata un’area di prima penetrazione per molte culture e “civiltà” estranee all’isola , la sua posizione di primario contatto con il continente per chi attraversava lo stretto verso l’isola ha fatto di questa porzione della Sicilia un’area ricca di vestigia , di culture e testimonianze .2018-12-16 13.16.23

Tra le fiumare  che incidono e segnano  il territorio montano del Val Demone , popoli , genti di altra provenienza ed eserciti invasori  si sono incuneati creando insediamenti , costruendo castelli e fortezze ,edificando  piccoli villaggi rurali . I Normanni a partire dall’XI secolo proprio in questa area tramite un 2018-12-16 13.19.12reticolo di vie e sentieri si installarono occupando posizioni prevalentemente  alto collinari per un maggiore controllo del territorio , seguiti  con pervicace resistenza e presenza da molte 2018-12-16 13.28.55comunità religiose e conventuali.

Oggi è possibile ancora tra Il complesso montuoso dei Peloritani e dei Nebrodi trovare tracce e testimonianze di piccoli borghi rurali abbandonati , nascosti tra la vegetazione o recuperati timidamente con piccoli casali utilizzati per usi abitativi e agricoli , tra 2018-12-16 13.48.06questi una rete fitta di sentieri permette percorrere scoprire ed apprezzare piccoli tesori architettonici e paesaggistici di straordinaria e solitaria bellezza.

La natura e panorami unici fanno da sfondo , si cammina incuneandosi in corridoi di pietra tra antiche mura , torri e chiese abbandonate con una atmosfera pervasa  da profumi di legna umida , di muschio di antico nell’aria che rendono questa area geografica luogo ideale per un “turismo” intimo e per appassionati del genere.2018-12-16 14.07.53

Il Tour si svolge con tratti in  cammino , tappe e visite  tra storia e natura  nei  borghi di :  Ucria –  Castania – Borgo Martini  – Sinagra

Come Prenotare
Richiedi /Preventivo   (senza impegno)
Quote individuali e di gruppo  ? indica l’oggetto e richiedi il programma completo anche via Whatsapp al 3407258473
Per altre info  
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it
Contatti : ita 340 7258473 – eng 345 7306841
Whatsapp3407258473[:]




Da Casal Vecchio Siculo a Borgo Savoca Itinerario greco normanno

Da Casal Vecchio Siculo a Borgo Savoca Itinerario greco normanno
Dai Greci D’Oriente ai Normanni nella Valle d’Agrò

Greci-d-oriente-e-normanniL’itinerario si sviluppa nell’area della Sicilia Nord Orientale e permette l’esplorazione di alcuni dei borghi storici tra i più ricchi e affascinanti con visite nella area costiera più  interna .

Ci troviamo sul versante orientale dei Monti Peloritani in provincia di Messina il nostro tour parte da Casal Vecchio Siculo  piccolo borgo abbarbicato a 370 mt s.l.m su monte S.Elia , arroccato sulla valle d’Agrò con la omonima fiumara, già colonizzata dai fenici , greci , romani ,bizantini , arabi e 12-08-2017 16-45-54normanni e si conclude  a Borgo Savoca  presente nel club dei borghi più belli d’Italia il piccolo borgo dai suoi  303 mt s.l.m  domina il tirreno dall’alto ed è uno scrigno ricco di bellezza ,fascino , arte e storia.

Il Tour dal sapore  medievale, narra di questi luoghi, della  migrazione di monaci in fuga dall’oriente e della loro cultura religiosa e zona geografica  di primo impatto coincidente con l’arrivo dei normanni sull’isola . I protagonisti scelti per rappresentare al meglio la storia 5220286296_f8a31a0d6d_bsono il  Monastero Basiliano dei SS Pietro e Paolo la cui vista ancora oggi stupisce e rapisce per le sue cromie, la sua architettura unica , mirabile sintesi di cultura d’oriente e occidente  Savoca_Chiesa_San_Michele, per la sua storia i suoi riti e i culti in una Sicilia Normanna. 

 Il secondo sarà il diruto ma affascinante Castello di Pentefur  una fortezza che all’epoca dei nostri racconti  restava nella “Val Demone” secondo la distinzione araba dei distretti amministrativi Siciliani arroccato sulla rupe più alta (ma comodamente  raggiungibile) nel cuore oggi  del borgo 69412_278774528924315_871319513_nmedievale di Savoca.

Naturalmente tra i due protagonisti , tante  immancabili “guest star” ospiti d’onore , come la antica  giudecca di Casal Vecchio  e  la sinagoga , la  cappella medievale ,il Monastero Benedettino con le sue cripte  a Savoca e le tante piccole terrazze e scorci paesaggistici dotati di una straordinaria vista panoramica che il tour regala a profusione su questo scorcio di Sicilia.

n.b  Il tour include la visita integrale dei due siti aperti appositamente.

Come Prenotare
Richiedi /Preventivo   (senza impegno)
Quote individuali e di gruppo  ? indica l’oggetto e richiedi il programma completo anche via Whatsapp al 3407258473
Per altre info  
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it
Contatti : 3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473




Riti d’Oriente itinerario nella Val Demone di Messina

[:it]Riti d’Oriente  itinerario  nella Val Demone di Messina
Casalvecchio Siculo , Frazzanò , Itala , Mili San Pietro , San Fratello

Riti-D-Oriente-nella-Val-demoneIMG_3532con l’arrivo in Sicilia dei monaci d’oriente  e l’istituzione di cenobi di matrice greco ortodossa nell’area orientale con prevalenza nella val Demone (provincia di Messina) nascono e si diffondono numerose strutture chiesastiche cratterizzate da stili architettonici unici e inconfondibili con riti liturgici diversi dalla tradizione cattolica romana.
In coincidenza con la  presenza Normanna  il fenomeno cresce generando una straordinaria diffusione di ecclesie munite , chiese e monasteri fortificati a rito ortodosso . Questi celati tra le pieghe del territorio e delle fiumare presenti, queste esercitano una notevole influenza economica religiosa e sociale ancora sino al XVI secolo.IMG_3421     

Il tour racconta la cultura monastica italo greca in  questa parte della bisanzio 014Sicilia come espressione culturale  in una Val di Noto (messina e provincia)  raccontata in proiezione  medievale.  
Svela con le sue tappe , 5 borghi e siti di straordinaria bellezza e fascino , immersi in una natura , quella del parco  dei Nebrodi in un mix tra panorami mozzafiato, siti storici unici  , e una natura Siciliana rigogliosa.IMG_9529

Il Tour in 5  tappe  : Casalvecchio Siculo , Frazzanò , Itala , Mili San Pietro , San Fratello 5 mete di cui verranno svelati luoghi unici , natura e storia.

Come Prenotare
Richiedi Preventivo   (senza impegno)
Quote e programma sul tuo smartphone ? WhatsApp 3407258473
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : ita 340 7258473 – eng 345 7306841
Whatsapp3407258473[:]




Sicilia D’Oriente Chiese bizantine da Catania alla Valle dell’Alcantara

Sicilia d’Oriente : le chiese bizantine da Catania alla Valle dell’Alcantara
Catania – Valle Alcantara – Castiglione – Mojo Alcantara 

Chiese e tricore valle alcantaraCi muoviamo a cavallo  tra le due provincie di Catania e Messina

L’influenza bizantina in Sicilia per circa III secoli , ha condotto,  regolato la storia ,la cultura e la società della nostra isola . La posizione dell’Isola di Sicilia nel mediterraneo la poneva come un ponte sospeso  tra due culture , quella d’oriente e quella d’occidente.12967_141_PRFAL

Le testimonianze architettoniche culturali e cultuali di maggiore spicco del periodo bizantino in Sicilia non sono di immediata evidenza ancor di più per un pubblico non informato. Queste “evidenze” vengono alla luce grazie ad  una ricerca attenta ed alla adozione di itinerari specializzati che esplorino  il territorio urbano ed extraurbano appositamente in un mix di itinerari tra il convenzionale  e non convenzionale.

In questo itinerario  le tricore e le cube diventano occasione e pretesto  per raccontare  un volto della Sicilia affascinante e ricchissimo di spunti di conversazione, alla scoperta di un volto della culturainterno isolana che riserva piacevoli sorprese.

alkantara 026Le tricore e le cube  anch’esse, come questa isola , sospese tra cultura pagane e cristiana d’oriente , le conosciamo in Sicilia in forma di  piccole chiese trilobate o a trifoglio , con area interna unica in forma di sala circolare o radiale , absidi poligonali i tetti a volta o vela , diffuse nella Sicilia prevalentemente dal VII a XI secolo, erano dedite al culto cristiano di rito orientale. In realtà la storia e la testimonianza che rendono va molto gite maggio 1 011al di là della curiosità  architettonica , scopriamola

L’itinerario ci conduce alla visita di alcune delle più originali testimonianze di questa cultura partendo dal cuore del centro storico della città di Catania per proseguire poi con la esplorazione della splendida valle fluviale dell’Alcantara ,”itinerarium peregrinorum” per i pellegrini in transito nella Sicilia Medievale , e luogo, all’epoca del nostro “racconto” , abitata da piccole comunità rurali  coagulatesi a queste piccole frontiere del cristianesimo d’oriente in una isola araba e normanna.

I Luoghi : Catania centro – Francavilla di Sicilia – Castiglione di Sicilia – Mojo Alcantara    

Tecnicamente il percorso piacevole è divertente e molto vario , si svolge parte in forma urbana nel centro storico di Catania per poi immergerci  nella natura del parco fluviale dell’Alcantara e dei piccoli borghi IMG_0591che si affacciano lungo il fiume.

Degustazioni : Su richiesta è  possibile inserire una degustazione di cibi e vino presso una affascinante piccola masseria e azienda vinicola con frantoio del 700 restaurato 

Richiedi  di partecipare
Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Costi e programma sul tuo smartphone? con WhatsApp 3407258473
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : 3407258473 –3457306841
Whatsapp3407258473
(Ideazione & Progettazione : Dott. Francesco Schillaci) 

Open chat
1
Benvenuti su CTA SICILIA. Richiedi programmi e costi direttamente sul tuo smartphone