1

Catania in grotta , itinerario tra curiosità culto tradizioni 

Catania in grotta , itinerario tra curiosità culto tradizioni 

Sotto la città di Catania figlia dell’Etna  si celano numerose  grotte di scorrimento lavico tra le tante sconosciute  ve ne sono alcune visitabili con casco e torcia di immenso valore geologico archeologico e storico scopriamole insieme.

In genere le grotte laviche Etnee vengono mostrate come affascinante curiosità geologica prodotto dalle attività eruttive del cratere ai turisti in visita,  buona parte di esse fanno parte di itinerari di alta e media quota sulle parti alte del cratere compresi tra i 1800  e 2000 m.t. slm  all’incirca.

Il punto di vista con cui CTA Sicilia racconta le grotte laviche punta alla divulgazione della “Civiltà Etnea” mettendo l’accento su temi e contenuti  di natura culturale e storica svelando le  grotte laviche a quota urbana presenti nel sottosuolo della città  in particolare nel centro storico. Queste assumono grande valore identitario nella tradizione e nella cultura locale.   

In questo tour  mostriamo grotte urbane al livello del mare con diverse caratteristiche geologiche. Grotte utilizzate nel corso dei secoli  in modi e contesti differenti lungo un periodo che oscilla dal’arcaico alla storia contemporanea . Le grotte oggetto di visita sono state  luogo di culto , rifugio , sito archeologico, curiosità urbana.

Opzioni di scelta 
Itinerario A geologico 
Durata complessiva attività 80 minuti circa 
Visita in grande grotta di scorrimento lavico orizzontale urbana
Contributo euro 15,00 pax (minori 1 free successivi ero 5,00 pax)

Itinerario B geologico storico
Visita a tre grotte laviche urbane  
Durata complessiva attività  h.2,00  minuti circa
Contributo euro 20,00 pax (minori 1 free successivi ero 10,00 pax)

Dotazione : casco di sicurezza – sotto casco – ass.individuale  

 Richiedi  di partecipare (indica itinerario)
Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti : 3407258473 – 3457306841
WhatsApp3407258473




Sicilia Bizantina “raccolta” di itinerari della Sicilia Orientale

Sicilia Bizantina raccolta di Itinerari della Sicilia Orientale

Ci troviamo geograficamente nella parte Orientale dell’Isola nell’area compresa tra Capo D’Orlando (Messina) e Siracusa.

All’interno di questa area geografica proponiamo una serie di itinerari culturali corrispondenti ad un capitolo della nostra storia iniziato nel VI Secolo con il passaggio dell’isola sotto il controllo dell’impero Romano d’Oriente protrattosi tra governo diretto e influenze successive sino al XVI secolo. Una lunga stagione greco-siciliana che ha dopo il suo ineluttabile epilogo resistito e convissuto culturalmente con arabi, normanni , aragonesi e spagnoli. 

“Sicilia Bizantina” è il contenitore  di una una raccolta di Itinerari  realizzati a partire dal 2013  con ricerche sopralluoghi e studi (ancora in corso) destinati  ad un “viaggiatore curioso” interessato a beni culturali di varia appartenenza espressione della cultura d’Oriente di Sicilia inediti poco conosciuti pochissimo commentati .

Per capoluogo (Messina Catania Siracusa) è possibile consultare itinerari e tour di durata variabile tra architetture rare, ,arte sacra, canoni di culto, liturgie, tecniche costruttive, decoro a testimonianza della diffusa cultura bizantina che ha permeato l’isola con intensità ed evidenze  variabili a seconda del periodo di cui è stata espressione accogliendo in se echi della cultura Araba e Normanna .

Cosa vedremo : Ipogei rupestri ,cenobi e monasteri , chiese “tricore” o triconche , arte sacra e iconografia bizantina , santuari , architetture basilicali originali , forme di devozione , santi , culti locali , decori artistici , spiritualità .
Un vasto repertorio non completo ma che concorre ad offrire  un quadro della nostra cultura isolana.

Catania
Catania Bizantina
Catania Medievale 
Catania una Città due anime 
Riti e Chiese nella Catania d’Oriente 
Chiese Bizantine da Catania alla Valle Alcantara

Messina

Itinerario Italo Greco i Cenobi Basiliani 
Riti D’Oriente nella Val Demone 
Messina itinerario Bizantino
Monastero di Frazzanò a Fragalà i greci del Val Demone 
Da Casal Vecchio a Borgo Savoca  
Rometta l’ultima “capitale” Bizantina 
Dal Santuario di Monte Apollonio al Cerro d San Filadelfo

Siracusa 

Itinerario d’ Arte Bizantina la pittura rupestre in grotta

Sicilia Orientale
Sicilia Orientale Tour sulle orme di Bisanzio

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – info@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473




Trekking L’antica via delle “Timpe” sulla costa ionica di Catania (R.N.O. La Timpa)

Trekking e mare L’Antica via delle Timpe sulla costa Ionica di Catania Da Aci Castello a S.Maria La Scala Acireale

Ci troviamo nella parte Orientale dell’Isola , lungo il tratto di costa Ionica compresa tra Catania e Acireale , elegante cittadina barocca alle porte di Catania.

Un “trekking” facile  gradevole privo di dislivelli alla portata di chiunque piaccia semplicemente camminare . I nostri passi ci conducono alla scoperta dei borghi  più significativi della costa ionica li troviamo alle porte di Catania (direzione Messina) tutti disposti in sequenza lungo la costa e proprio cosi li visiteremo eccoli : Aci Castello Acitrezza Capo Mulini e Santa Caterina  Acireale Santa Maria La Scala.

Piccoli gioielli storico-ambientali molti abitati da pescatori , sono tutte località con origini e storia nobili , iniziano in epoca greco romana poi bizantina poi normanna ed infine spagnola , tutti meravigliosamente incastonati sulla “Timpa di Acireale tra terra e mare .

Timpa significa dirupo, balza, le nostre “timpe” sono dirupi lavici tagliati a gradoni che precipitano sul mare di Acireale , una immensa area ambientale con un tesoro storico culturale e naturalistico che offre spettacolari  vedute a chi ,come noi, percorre a piedi questi tratti.

L’area di nostro interesse , vista dal mare, si presenta, come una spettacolare formazione Lavica su un fronte di 6 kilometri con strapiombi di 200 mt s.l.m . La Timpa è dal 1999 divenuta Riserva Naturale Orientata e raccoglie ai suoi margini una  serie di piccoli borghi e comuni rivieraschi di antica memoria legati alle tradizioni della pesca , oggi meta vacanziera durante il periodo estivo.

L’itinerario a tappe alternate tra cammino e brevi spostamenti in auto si snoda su tratti misti inizia da Aci Castello ad Acitrezza camminando a vista del mare , da  Capomulini su un sentiero naturalistico immerso nella macchia mediterranea della Riserva Naturale Orientata “Gazzena”, cambieremo passo quando, in direzione di Santa Caterina, percorreremo strette stradelle medievali note già nell’anno 1000 ci fermeremo al borgo Santa Caterina in prossimità di Acireale .

Molti di questi sentieri stretti tra muri di pietra a secco alternati a piccole garitte di pietra lavica , furono concepiti per vigilare e contrastare gli sbarchi pirateschi che qui sovente avvenivano tra il XVI ed il XVII secolo permettendo  ai volontari “civici” in armi di contrastare efficacemente le sortite dei pirati giunti sulla terra ferma.

Un itinerario straordinario tra ambiente natura architettura con soste in punti di elevato valore paesaggistico in  una delle aree costiere meno conosciute dal turismo e più affascinanti della Costa Ionica Catanese.

Si cammina  alla scoperta di Castelli , Chiese fortezza , Torri medievali  , antichi cantieri nautici di maestri d”ascia , si ammirano  i “faraglioni” di Acitrezza , si cammina sulle “rasole” puntute in pietra lavica, tra arbustivi di oleandro di ogliastro, alberi di quercia di bagolaro ed olmi.

Si costeggiano limoneti e aranceti camminando tra piccoli muretti in pietra lavica. Si sfiorano  antiche masserie  nobiliari di  fine ottocento  camminando lungo  vicoli dei borghi di Santa Caterina si incrociano piccole casette un tempo dei pescatori in una alternanza di  piazzette appollaiate  sul costone lavico  della “timpa” con splendidi affacci sul mare ed un panorama che spazia  da Taormina alla costa Calabra.

Dal punto di vista culturale  si visitano in ordine sparso:  il Castello di Aci  , Torri di guardia medievali, Monumenti barocchi di Acireale antica , Masserie agricole dell’800 e palmenti  per lo stoccaggio del vino , macchine a vapore oggi archeologia industriale di fine 800 , poi ancora le ex grange Benedettine medievali convertite in chiesette barocche di fine 600 , dipinti di arte sacra del 700 , la bottega del “puparo”  le straordinarie terme romane. 

Il percorso è facile, in prevalenza pianeggiante, occorrono solo buone scarpe e curiosità per apprezzare un itinerario che è un condensato di “Sicilianità” nel suo mix di panorami colori, architetture, tra odori di erbe di  campagna sotto l’occhio vigile dell’Etna.


Mini crociera
 è possibile esplorare un tratto dell’Itinerario svolto da terra scoprendolo dal mare per osservare  la natura la geologia lavica della costa le strutture medievali presenti ammirando la bellezza complessiva della Riserva della “Timpa” anche dal mare.
N.B. L’itinerario è richiedibile nella sola versione “Full day” tutto l’anno (condizioni meteo permettendo)  

Info Generali
Durata
 
Opzione mezza giornata . incluse soste visite e conversazioni.
Opzione giornata intera  . incluse soste visite e conversazioni.
Escursione in barca : Da specificare nella richiesta . Solo per l’opzione giornata Intera.
Abb.to Consigliato : Scarpe da hiking  o trekking, zainetto , acqua personale, berretto

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – info@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473




Da Acireale centro a S.M. La Scala e R.N.O. “La Timpa” la riserva della Gazzena

Da Acireale centro(storico)a S.Maria La Scala e R.N.O. La Timpa Riserva della Gazzena  

Ci troviamo sul versante della Sicilia nord Orientale, questo itinerario è articolato in: Itinerario 1 con contenuti storico architettonici e artistici , Itinerario 2 storico naturalistico terra mare , ognuno indipendente dall’altro. Insieme regalano una giornata ricca di suggestioni con una esperienza di visita ampia e varia.

Siamo tra Acireale piccola ed elegante cittadina barocca alle porte di Catania e la Riserva Naturale Orientata “Timpa di Acireale” istituita nel 1999 , quest’ultima è una imponente scarpata lavica posta tra il Vulcano Etna e il mare Ionio, si sviluppa tra le frazioni marine di Capo Mulini ,S.Tecla, S.Maria La Scala e la cittadina di Acireale . La Timpa è un “balcone” lavico su di un fronte di 6 Km  composto da tra terrazzamenti , aree naturali, strapiombi  alti fino a 200 mt s.l.m.. a Breve distanza dai  piccoli Borghi marini  di AciCastello e Acitrezza. 

Itinerario 1° : Da Acireale a borgo S.Maria La Scala itinerario storico artistico.
L’itinerario partendo dal centro storico di  Acireale snodandosi tra le piccole strade medievali ripercorre le più significative  evidenze monumentali e artistiche comprese tra il XVII ed il XVIII secolo sui passi dell’antico sentiero “spagnolo”  sentiero  medievale che anticamente collegava  il centro di “Aquilia” (antica denominazione di Acireale) con il piccolo borgo marino di S.Maria la Scala un gioiello incastonato nella Timpa lavica lambito dal mare. 

Luoghi  e visite : Cattedrale torre , Chiesa S.M. del Suffragio , Sentiero spagnolo R.N.O La Timpa (Chiazzette) , Fortezza del tocco , Borgo Santa Maria La Scala, Chiesa S.Maria la Scala , Mulino , Garitta lavica.

Itinerario 2°: Riserva Naturale  “La Gazzena”  di Capo Mulini 
La Riserva  istituita nel 1999 è una imponente scarpata lavica posta tra il Vulcano Etna e il mare Ionio, si sviluppa tra le frazioni marine di Capo Mulini e la cittadina di Acireale .
E’ formato da un “balcone” lavico su di un fronte di 6 Km  composto da tra terrazzamenti , aree naturali, strapiombi  alti fino a 200 mt s.l.m.. Una serie di piccoli borghi  a vocazione marina la cinge ai fianchi ed ai piedi, e la elegante cittadina di Acireale la sovrasta. 

(L’itinerario e Contenuti) Il percorso si sviluppa ad anello in una porzione tra le più interessanti della Riserva della Timpa denominata “La Gazzena”. Dal punto di vista altimetrico ci spostiamo tra i 30 metri s.l.m fino a quasi bordo mare.Il percorso si snoda tra piccole “trazzere” pietrose o miste ,tracciati semi visibili immersi nella macchia arborea oltre ad un breve ma emozionante  percorso sul costone lavico posto sul mare.

(Natura) L’ ambiente a macchia mediterranea si presenta con arbustivi di varie appartenenze : ginestra, euphorbia, lentisco tamerice e artemisia ed alberi di querce , olivi , bagolari olmi e castagni.

(Evidenze storiche) lungo il percorso alcune interessanti evidenze svelano il passato di questa area quando coltivata a vite proponendoci straordinari elementi architettonici rurali , vasche a cielo aperto ,terrazzamenti, saje , antichi sistemi irrigui , pozzi , cisterne , nonché un curioso ( e raro) reperto di archeologia industriale a vapore dei primi del 900 .Conclude la  visita una antica masseria nobiliare completa di palmento , magazzini e costruzioni sussidiarie risalente alla metà del XIX secolo.

(Narrazione) La narrazione ripercorre a grandi passi le premesse per la formazione dei paesi di Aci (,San Filippo,S.Antonio) la fondazione di Acireale , la storia le colture i protagonisti gli insediamenti della Timpa dall’arrivo dei Normanni XII secolo alle coltivazioni dei primi del XIX. 

Autore: Dott. Francesco Schillaci (Presidente CTA Sicilia)

Opzioni Itinerario 
Itinerario 1° Mini Trekking Storico artistico Urbano ed extraurbano 
Durata h.2,00 circa 
Itinerario 2° Mini Trekking Naturalistico storico
Durata h.2,00 circa 
Itinerario Integrale 1+ 2 
(Ridotti per mini gruppi ,scuole, associazioni) 

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473




Rometta l’ultima Capitale e i suoi borghi fantasma

(Me) Rometta l’ultima capitale e i suoi borghi fantasma

Siamo in provincia di Messina , nella fascia costiera della Sicilia Nord orientale poco distanti da Milazzo . Rometta è uno di quei piccoli tesori celati che la Sicilia custodisce gelosamente all’attenzione del viaggiatore occasionale.

Il borgo originario è posto su di uno splendido balcone affacciato sul Tirreno, un piccolo abitato appollaiato a 560 mt s.l.m  sulle prime pendici settentrionali dei Monti Peloritani. 
Un posto imperituro nella storia dell’isola di Sicilia, Rometta lo ha conquistato paradossalmente con una storica sconfitta .

Era il 965 quando dopo una strenua difesa  e lungo assedio , l’ultimo dei suoi soldati greco- cristiani cadde spada alla mano al furioso assalto operato dalle milizie arabe.
Si concluse cosi con la caduta dell’ultimo ridotto bizantino di Sicilia la definitiva capitolazione dell’isola in mano araba.

Oggi il borgo sobrio e discreto  riserva per occhi attenti e fine palato storico una serie  di tesori architettonici di inestimabile valore rari a trovarsi in questa parte dell’isola .

Tracce del culto e dell’architettura cristiano-ortodossa d’oriente sono testimoniate dalla straordinaria e complessa chiesa S.Maria dei Cerei caratterizzata da una architettura ricca di “chiavi di lettura” dove l’arte del guardare deve accompagnarsi alla interpretazione considerate  le evidenze sovrapposte che emergono tra stili architettonici e rimanenze pittoriche che parlano per 1000 anni di cristianesimo Siciliano tra oriente e occidente.

Poco distante il contrappasso si celebra con una rarissima “memoria” del capitolo  siculo arabo e relativo  culto islamico, grazie ad una
straordinaria Moschea inserita in una sala ipogea con  interessanti richiami alle architetture arabe della stessa tipologia ma di ben altra geografia.

Non potevano mancare  belle evidenze delle mura urbiche sulle cui rovine  si può intessere la trama dei drammatici momenti della capitolazione e il tributo pagato dalla popolazione superstite alle truppe arabe.

 Di qualche secolo più avanti abbarbicato come si conviene sull’acrocoro più elevato del borgo l’affascinante Castello Normanno, oggi ruderizzato,  suggerisce dalle sue possenti mura e dal doppio “mastio” un passato di rilievo .

Nelle immediate vicinanze , totalmente immersi nella natura sono presenti Villaggi fantasma risalenti al XV-XVII secolo . Qualcuno ancora oggi appena popolato, racconta di una tradizione abitativa figlia di  lontane emergenze di sopravvivenza quando si colonizzavano le alture al riparo dalle frequenti  incursioni costiere ad opera dei corsari saraceni,  ma anche effetto di ricorrenti  pratiche di popolamento “Licentia Populandi” che in epoca basso medievale caratterizzarono la nascita di nuovi villaggi nella Sicilia ancora disabitata. 

Questi “Ghost  Villages” architettonicamente  tradiscono la loro natura originaria “cortili  rurali protetti” con recinti murati nati nel solco di antiche consuetudini di sicurezza.

Alcuni di questi villaggi disabitati, sono terreno ideale per perlustrazioni tra natura e memoria , capaci di fare rivivere atmosfere medievali di antichi villaggi rurali con il loro repertorio di piazzette abitazioni chiese magazzini e piccoli vicoli.

Oggetto di visita : Mura urbiche , sistema difensivo medievale ,castello normanno , architetture sacre cristiane  islamiche , borghi fantasma.

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – info@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp3407258473




Cattività e rapimenti nella Acireale del XVII secolo

Cattività e rapimenti nella Acireale del XVII secolo 
Acireale  Mini Trekking urbano ed extraurbano da Acireale alla Borgo S.M.La Scala 

Audio Commento

 
Questa “passeggiata culturale” è articolata in: Itinerario 1°(mattina) storico urbano ed extraurbano, Itinerario 2°(pomeriggio) naturalistico terra mare .Ognuno indipendente dall’altro, se svolti insieme offrono una giornata ricca di suggestioni con una esperienza di visita ampia e varia su di una significativa porzione di ambiente costiero urbano ed extraurbano.

 Dal XVI al  XVIII secolo, nelle acque e lungo le coste del Mediterraneo fra la sponda cristiana e quella musulmana, Sicilia al centro, imperversarono briganti del mare con “patente” (Corsari) , senza patente  (Pirati), impegnati oltre che in rapine e sequestri nel più lucroso dei commerci del tempo ,la Cattività (riduzione in schiavitù) .

Nei mercati di Algeri, Tunisi  Tripoli era possibile l’acquisto di schiavi “bianchi” inclusi i Siciliani catturati . Nei “mercati” Siciliani di Messina Palermo e Trapani si esponeva  merce umana “bianca”  e “mulatta” dalla penisola Dalmata o dal Maghreb .  

Sulla  “cattività” nelle varie forme , in Europa inclusa la nostra penisola ed isola le cronache storiche hanno sempre mostrato ritrosia nel parlarne nonostante proprio il capitolo “schiavitù” sia stata voce rilevante nelle economie europee ed Italiane del tempo.  Il  possesso come “oggetto” di esseri umani, financo in un paese come il nostro, culla del Cristianesimo, fu norma e consuetudine.

L’itinerario-racconto si svolge ad Acireale piccola ed elegante capitale del barocco alle porte di Catania, in una piacevole dimensione da “mini-trekking” urbano. 
Si inizia da Acireale centro storico e, passeggiando tra strette strade di memoria medievale, si conclude nell’affascinante borgo marino di  Santa Maria La Scala, tra vedute mozzafiato mare e natura ai piedi della Riserva Naturale della “Timpa” di Acireale.

Contenuti: Il percorso è arricchito da una serie di affascinanti visite , esplora e racconta le architetture difensive “d’avviso” ,spiega il sistema di avvistamento e comunicazione anti-pirata tramite l’esplorazione alcune fortezze e torri utilizzate , narra storie e consuetudini  in una  Sicilia divisa tra schiavitù e pirateria .Tra gli argomenti: i mercati di schiavi in Sicilia , i contratti di proprietà gli atti pubblici e privati , gli usi e gli abusi della schiavitù maschile e femminile . Sulla pirateria si tratterà con visite e spiegazioni sui mastri torrari ed i suoi volontari “civili”, le “patenti” di pirata e corsaro, la spartizione del bottino .
Durante la passeggiata arricchiranno la narrazione alcune visite di interesse storico artistico e architettonico con cicli pittorici di artisti del 1600-700 in alcune delle chiese-monumento previste.

La passeggiata include soste, conversazioni e visite culturali a siti d’interesse.
Una parte urbana ed una extraurbana, il percorso è facile ma il terreno è sconnesso. (Al termine  il ritorno indietro è autonomo)

Luoghi
: Cattedrale torre , Chiesa del Suffragio torre , Sentiero spagnolo R.N.O La Timpa (Chiazzette) , Fortezza del tocco , Borgo Santa Maria La Scala, Chiesa S.Maria la Scala , Mulino , Garitta lavica.
Abbigliamento consigliato: Calzature idonee tipo tennis con fondo scolpito o hiking o soft-trekk, berretto , acqua personale   

Località suggerite per sosta pranzo e/o pernottamento 
Acireale , Santa Maria La Scala, Santa Tecla, Capomulini  

INFORMAZIONI ITINERARIO 1°
Info rapide WhatsApp 3407258473
Durata : Itinerario completo h.2,45 circa (comprensivo di soste e conversazioni)  
Richiesta di Prenotazione solo On-Line (Compila Modulo Richiesta) 
Ora e luogo di partenza viene comunicato a prenotazione confermata

COMPILA IL MODULO RICHIESTA
(specifica nome tour + dati personali+ mobile + n° minori seguito, se presenti )
Verrà inviata risposta per: conferma + orario + luogo di incontro




Monasteri e Conventi di Clausura del 700 a Catania Itinerario monumentale

Monasteri e Conventi di Clausura del 700 a Catania – Itinerario monumentale nella Catania monastica femminile tra architettura ambienti stili e curiosità 

Audio Commento

 

Fenomeno particolarmente diffuso tra il 500 ed il 600 Italiano fù la proliferazione di ordini religiosi femminili claustrali . Allo scopo furono edificate  architetture di straordinaria bellezza e complessità per ospitare  le religiose di clausura 

Frequentati in gran parte da giovani e meno giovani di nobile appartenenza  la scelta di una vita severa al riparo del mondo esterno tra mura e recinti con la rinuncia a lussi e agi fu contemperata dalla edificazione di residenze  quali conventi e abbazie che per  monumentalità ed eleganza fossero all’altezza delle prerogative lasciate. Le ricche dotazioni in denaro tramite esse a disposizione delle casse conventuali permisero ad architetti e artisti di fama  di prodursi in  straordinari complessi architettonici, con profusione di complessi apparati d’arte, dotazioni e oggetti di grande eleganza e valore.

A Catania conventi o ex conventi  femminili  oggi sono disposti nel centro storico urbano , nel cuore più elegante ed esclusivo della città settecentesca  e barocca . Questi oltre ad essere scrigno di opere d’arte pittoriche e scultoree di impareggiabile gusto e bellezza , fanno sfoggio di soluzioni architettoniche originali come le torri-loggia o torri-belvedere, concepite appositamente per il vezzo delle velate di clausura Catanesi. 

Una narrazione di ampio respiro in una Catania segnata da fatti di cronaca più significativi dal 1500 al 1700 . Il Tour racconta la particolare  realtà femminile delle conventuali di clausura e la loro particolare condizione di vita  , la loro monacazione , fatti e misfatti all’interno dei conventi di Clausura , tutto ciò  grazie alla visita all’interno e all’esterno, delle più importanti strutture conventuali ancora attive o trasformate .

Sono previste visite dall’alto alle  cupole maggiori ed alle torri-loggia più affascinanti ed esclusive nel centro città . Il tour esplora alcune delle più belle chiese barocche collegate alle strutture conventuali con gli elementi artistici e architettonici di maggior rilievo ( Sculture , Dipinti , Arredi , Oggetti di vita quotidiana ) 
L’itinerario si sviluppa nella città antica , all’interno dell’antica cinta muraria medievale attraversando le vie meno conosciute ma più significative poste nel cuore della “Civita” catanese e della città Barocca di inizio 700.

Da vedere : Piazza Duomo , Via dei Crociferi , Convento di SS Chiara , SS Trinità, San Placido, San Giuliano , San Benedetto, Verginelle , Badia di Sant’Agata.

(Ideazione & Progettazione : Dott. Francesco Schillaci 2019) 

Opzioni Itinerario 
Itinerario Urbano Esterno
Itinerario Urbano Esterno e Interno  

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti :  3407258473 –3457306841
WhatsApp340725847 3




Monastero Bizantino di Fragalà e R.N.O. Laghetti di  Marinello

Monastero Bizantino di Fragalà’ , R.N.O.Laghetti di  Marinello

Un Tour perfetto per gli appassionati della formula Cultura + Natura
Ci troviamo nella provincia di Messina , nella fascia nord Orientale dell’Isola .

Antefatto:
1109  Adelasia  terza moglie di Ruggero ha una speciale predilezione per i monaci di San Marco.  Lì appollaiato sull’alto di un alto colle il cenobio come un faro del cristianesimo ,irradia la sua luce e il suo governo sul Val Demone.  

Il Tour  ha per protagonista uno dei più importanti Monumenti della Sicilia Orientale dedicati alla cultura Bizantina  ed al culto  cristiano ortodosso di lingua greca  , il Monastero Bizantino di Fragalà
Siamo in provincia di Messina , Il monastero è situato sui monti Nebrodi tra i borghi di Frazzanò e Longi . Appollaiato su di uno sperone naturale, regala una vista spettacolare consentendo allo sguardo di spaziare sull’intero golfo di Patti  e Isole Eolie
Scopriremo e narreremo la storia fasti e oblio del monastero di San Filippo,  le trasformazioni architettoniche, l’arte sacra , la fede e lo stile di convivenza  dei monaci di lingua greca che lo abitavano, la Sicilia medievale ed una cultura tesa tra Oriente e Occidente che permeava il Val Demone all’epoca dei nostri fatti.

Si conclude  l’itinerario , sulla via del ritorno , cambiando scenario e panorami.
Ci troviamo alla  R.N.O (Riserva Naturale Orientata) Laghetti  di Marinello  una passeggiata piacevole e distensiva sulle dune  sabbiose davanti  un mare cristallino godendo lo stupendo ambiente dunale con  i piccoli laghi  distesi all’ombra della rupe del Santuario di Tindari che vigila dall’alto. Una  passeggiata piacevole ci attende tra laghi e mare , con vedute e panorami capaci di  rinfrancare spirito e membra. 

Programma di massima 
Visita guidata e commentata  al monastero MONASTERO
Escursione e visita alla  Riserva laghi di Marinello 
Pranzo (facoltativo) alla riserva , sulla spiaggia 

Requisiti: il percorso non  ha difficoltà di rilievo
Durata
 attività h.3,30 (circa) include , visita monastero ,commento storico ,  passeggiata alla riserva 
Contatti e WhatsApp : 3407258473
Per registrare validamente la propria volontà adesione si invita a compilare e inviare questo modulo




Catania sotto Catania viaggio nella città sotterranea

Catania sotto Catania la città sotterranea, Itinerario storico e geologico
2000 anni di storia della Citta tra i suoi monumenti sepolti, storia e sviluppo urbano della città dalla fondazione alla “rivoluzione” barocca 

Tour di grande successo progettato e attivato originariamente  da CTA Sicilia (Centro Turismo Ambientale Sicilia) ha  ispirato molti  analoghi successivi. Oggi giunto al suo 9 anno di vita è divenuto uno straordinario e originale  “biglietto da visita” della Città , nel 2018 il tour di CTA Sicilia è divenuto documentario su RAI 5canale culturale RAI.
 
Catania sotto Catania  rispetto ad itinerari “sotterranei” presenti in altre città Italiane si differenzia profondamente . Nel suo tumultuoso rapporto con L’Etna, Catania ha subito trasformazioni e seppellimenti rendendo questo itinerario il “Biglietto di Presentazione” della  CATANIA  come era prima della città barocca . Il Tour  svela i diversi volti della Città dalle origini e le diverse Identità storiche urbane sepolte a diverse quote prima dell’ ultima edizione di superficie.  

Il Tour si propone con diverse opzioni  capaci di soddisfare attese e gusti  diversi gli ingredienti : storia , geologia , avventura , speleologia, archeologia e monumenti. Tutto raccontato con dettagli ed informazioni minuziose , un grande “affresco”della storia della seconda città di Sicilia in un affascinante  viaggio lungo 2000  anni di storia alla scoperta della Catania più inconsueta segreta e sconosciuta tra monumenti sepolti, grotte laviche urbane , fede, culti religiosi e lava.gite maggio 2013 076.

Il tour di Catania sotto Catania  offre al visitatore una “declinazione” della città di Catania ,con approfondimenti e punti di vista straordinari . Partendo dalla fondazione originaria ad opera dei coloni calcidesi  , passando dalla colonizzazione romana alla foto estate 2013 010trasformazione in città bizantina fino l’arrivo dei normanni incrociando la città pagana con le prime comunità  cristiane , si conclude con la “rivoluzione” Barocca. raccontandone i seppellimenti e le ricostruzioni in sovrapposizione, sino l’attuale configurazione.

IMG_4123Cosa si vede : L’itinerario si amplia e aggiorna ciclicamente ,(l’edizione 2019  è stata aggiornata)  con siti nuovi .  Si snoda nel cuore  sotterraneo della città, ci porta alla scoperta delle maggiori e più importanti gallerie sotterranee , grotte  laviche urbane  e necropoli  sotterranee , chiese sepolte , cripte medievali , complessi termali romani, anfiteatro romano,  ipogei  di culto pagano e paleocristiano , resti sepolti della Catania- romana e medievale, siti bizantini ,corsi d’acqua sotterranea , in una  città assolutamente inedita ed esclusiva.

L’itinerario base si svolge a piedi con un percorso ad anello nella zona del  centro storico della città .

Lungo l’itinerario nel centro non sono tralasciate notazioni sui  i suoi  siti storici di maggior valore quali : Piazza duomo , Il complesso benedettino , i bastioni spagnoli , L’acquedotto romano , Le Terme romane , l’anfiteatro e il teatro romano , i quartieri greci , i siti bizantini della città del VI secolo ,la  Cattedrale normanna , i palazzi e le chiese della urbe settecentesca , i quartieri spagnoli , la giudecca.

In conclusione del tour  : I luoghi caratteristici  nella “Civita di catania” il caratteristico Mercato del pesce   nel cuore della città  spagnola e luogo d’incontro della cittadinanza  catanese  sotto le mura di Carlo V e il  “cibo di  strada” luoghi  posti  tra folklore e cibo .IMG_20190701_112353_resized_20190701_070314663

Il tour può essere effettuato nelle seguenti opzioni :

√ Tour storico – Elementi : Storia ,archeo durata h. 2,30 circa 
La città narrata dalla  fondazione ellenica alla configurazione barocca le metamorfosi della città tra  i vari seppellimenti subiti  e le successive ricostruzioni, esplorazione dei siti di maggior valore storico sepolti sotto il manto urbano raccontati in dettaglio .Il percorso si svolge nel centro storico 
Contributo individuale euro 25,00
Riduzioni : Minori free 1x famiglia (superiori euro 10,00 pax). Per scuole, gruppi previste riduzioni,

√ Tour storico-geologico Elementi: Storia+Geologi e speleologia durata h. 2,30  circa 
 Include in aggiunta al Tour storico il Tour  geologico e speleologico in grande grotta speleo urbana (include casco di sicurezza
Contributo individuale euro 25,00
Riduzioni : Minori free 1x famiglia (superiori euro 10,00 pax). Per scuole, gruppi previste riduzioni,

√ Tour in Grotta speleo  urbana – Elementi : Speleo urbana durata Minuti 80′ circa
Avventura urbana, in città sotto cortili e abitazioni  private  alla scoperta delle grandi gallerie laviche tra archeologia ,geologia e memorie di storie urbane , modello di sacca speleo e attrezzatura . (casco di sicurezza  in dotazione)
Contributo individuale euro 15,00
Riduzioni : Minori free 1x famiglia (superiori euro 5,00 pax). Per scuole, gruppi previste riduzioni,

Info Generali
FASCIA ORARIA  Consigliata 
MATTINA  dalle 9,30  Tour Storico  e  Tour storico geologico 
POMERIGGIO dalle 15,00 –  Solo Tour in Grotta speleo urbana  
*Abbigliamento consigliato: Confortevole, scarpe tipo tennis, Kway , torcia personale Dotazione: casco di sicurezza + torcia gruppo
Giorni
Tour Storico e Storico Geologico dal Lunedì al Sabato 
Tour Speleo  dal Lunedì alla Domenica
Tipo d Accompagnamento:  Individuale o gruppi preformati
Data e orari : A richiesta , salvo indisponibilità 

Come Richiedere un Tour
Richiedi Preventivo   (senza impegno)
 Info rapide WhatsApp al 3407258473
Contatti : 3407258473 – 3457306841

(Ideazione & Progettazione 2013 : Dott. Francesco Schillaci) 




Sicilia Nord Orientale Tour dei Borghi Storici

Sicilia Nord Orientale Tour dei Borghi Storici

Milazzo – Rometta –  Castroreale – Novara di Sicilia – Montalbano Elicona 

Tesori di Sicilia da visitare e scoprire nell’entroterra.

Ci troviamo nell’area Nor Orientale dell’isola  dove una lunga teoria di piccoli borghi disposti poco a monte della costa regalano scenari cultura e atmosfere  tutte da scoprire .

L’Isola per tradizione millenaria cela il meglio di sé al suo interno protetta dalla sua natura montuosa e dai suoi altipiani, in aggiunta ama servirsi  di una non facile rete viaria interna. Eppure anche questa diviene elemento culturale di inestimabile valore, un viaggiatore che le percorra aggiungerà sapore e gusto alla esplorazione del territorio con curiosità locali  e vedute mozzafiato .
 
Questo itinerario esplora e commenta storia arte cultura architettura natura dei borghi più significativi  di questa area geografica della Sicilia , muovendoci tra  la fascia costiera tirrenica e alto collinare della Sicilia Nord Orientale conosceremo gli ambienti dei Monti Peloritani e Monti  Nebrodi con il mar Tirreno sullo sfondo.

Nei secoli passati il “Val Demone”  fu interessato da movimenti di genti , infeudamenti  e micro migrazioni. Colonizzazioni successive hanno reso oggi questa area della Sicilia preziosa sul piano culturale . A testimonianza  di ciò i numerosi borghi e villaggi che come musei a cielo aperto, proteggono arte cultura e tradizioni locali. Qui tra valli e colli resistono  antiche reti viarie  eredità delle “vie peregrinorum” di sopravvivenza medievale utilizzati da pellegrini  che per fede le percorreva per giungere all’imbarco di Messina verso i luoghi santi.

Architetture militari religiose e conventuali , arte e architettura sacra , una natura straordinaria si alternano senza soluzione di continuità  regalando leggende storie e visioni che raccontano un’altra Sicilia , fuori dalla liturgia del turismo classico.

L’Itinerario può articolarsi in visite singole con approfondimenti “verticali” o a tappe , oppure può essere inserito all’interno di itinerari di viaggio già preordinati, offrendo affascinanti “fuori rotta”.

I borghi principali oggetto di visita sono: Milazzo Rometta  Castroreale Novara di Sicilia Montalbano Elicona, più i villaggi minori  .

Milazzo Medievale e  Capo Milazzo
La cittadella medievale di Milazzo , sito originario di fondazione è un tesoro da non perdere. Dietro quello che viene definito “castello” si cela un articolato complesso fortificato  medievale espresso in una serie di cinte concentriche realizzate in fasi successive , Normanni Aragonesi e Borbonici svelano tra queste mura ,trabocchetti ,trappole e architetture difensive appassionanti anche per i non cultori del genere .
Capo Milazzo è l’anima naturalistica di Milazzo, un promontorio che prepotentemente  fende il mare su di cui insistono una serie di itinerari immersi nella natura mediterranea che svela un ambiente naturale e marino che lascia il segno.
 
Rometta
 ultima “capitale” Bizantina di Sicilia il borgo storico racconta una pagina della storia isolana poco nota ai più , protegge una rarità architettonica di fattura bizantina dalla originale architettura , memoria del cristianesimo ortodosso espresso in questo che fu l’ultimo ridotto cristiano  prima della conquista araba,  si esplorano anche  i suoi ipogei e altre testimonianze della sua medievalità.  

Castroreale , piccolo borgo  delizioso arroccato su di un colle ricco di alcune interessanti testimonianze delle comunità giudaiche di Sicilia e architetture militari convertite a strutture cristiane.

Novara di Sicilia presente nel club dei borghi più belli d’Italia ,immersa nella natura , all’ombra del  cosi detto “Cervino di Sicilia” il puntuto rilievo montuoso facilmente identificabile da osservatori sia nelle Madonie che dai Peloritani , “Rocca Salvatesta” cosi si chiama oggi è luogo ideale per appassionati trekker . Un borgo  nel cui dedalo di piccole e strade medievali capita di perdersi non solo geograficamente ma anche nella memoria . Una rassegna di impianti chiesastici  ci guida alla scoperta delle tradizioni e delle società che si avvicendarono in questi luoghi . Laicamente viste oggi corrispondono a “contenitori di pregio” dove gusto stile tecniche e tradizioni locali sono espresse . Da non mancare  il mulino ad acqua del 1300,  ancora oggi in funzione con ottimo macinato di grano.

Montalbano Elicona e Rocche dell’Argimusco presente anch’esso nel club dei borghi più belli d’Italia , questo borgo storico merita da solo l’onore e l’onere di una visita approfondita . Un concentrato di  Storia Natura e Misteri come Montalbano Elicona richiederebbe un’attenta narrazione più che una semplice visita turistica . Oltre alla bellezza del Borgo medievale ciò che rende affascinante questo borgo è il complesso di coincidenze e commistioni  composto da alcune anomalie architettoniche presenti in chiese e castello , alcuni segnali e simboli esoterici, personaggi della sua storia , ed un’area naturalistica (Rocche Argimusco) definita la “Stonhenge” Siciliana densa di misteri ed atmosfere , tutti ingredienti di una “ricetta” che , se assaporata, può fare la differenza tra una normale visita ed una esperienza di viaggio affascinante.

L’itinerario si presta alla possibilità di frazionamento in base alle esigenze personali e dei propri itinerari di viaggio . Può divenire esso stesso un itinerario a se oppure essere richiesto a tappe abbinate.

Opzioni possibili: 
Milazzo – Capo Milazzo – Rometta 
Milazzo – Castroreale – Novara di Sicilia – Montalbano Elicona 
Milazzo – Capo Milazzo – Montalbano Elicona
Milazzo – Capo Milazzo  – Castroreale 
Milazzo – Capo Milazzo – Novara d Sicilia 

Per richiedere il programma di visite in dettaglio

Come Prenotare
Richiedi un preventivo  (senza impegno)
Per richiedere il programma in dettaglio
Scrivi: info@turismoambientalesicilia.it – itinerari@ctasicilia.it

Contatti :  340 7258473 – 345 7306841
WhatsApp340725847 

Open chat
1
Benvenuti su CTA SICILIA. Richiedi programmi e costi direttamente sul tuo smartphone